Tonidandel e l'Italservice inseguono il terzo scudetto di fila: «Siamo ancora più carichi»

Il capitano Felipe Tonidandel dopo un gol dell'Italservice
Il capitano Felipe Tonidandel dopo un gol dell'Italservice
2 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Giugno 2022, 20:26

PESARO «Sappiamo bene che nel resto d’Italia tutti sperano nella nostra caduta. Ma la verità è che più ci danno contro e più noi ci carichiamo. Desideriamo ardentemente regalare ai nostri tifosi, alla società, a noi stessi e alle nostre famiglie un altro tricolore. Daremo l’anima». Iniziano le finalissime scudetto e Felipe Tonidandel, capitano dell’Italservice Pesaro, suona la carica come non mai. I biancorossi vanno a caccia del terzo tricolore consecutivo e sabato sono ospiti della Feldi Eboli nella gara-1 che si svolge al PalaSele di Eboli. Fischio d’inizio fissato alle ore 20.30, con diretta televisiva su Sky Sport.

A confermare la difficoltà del match è Tonidandel: «Saranno le finali più difficile di sempre. Si gioca su tre gare, con la prima a Eboli. Al PalaSele ci sarà tanto pubblico, loro sono in forma e hanno un grande entusiasmo. Sono la squadra più in palla del momento, però noi daremo l’anima per mantenere lo scudetto a Pesaro. È ovvio che questa prima partita avrà un peso considerevole nell’indirizzare la serie prima di trasferirci al PalaFiera». E ancora: «Mi aspetto una Feldi Eboli con grande voglia di rivalsa nei nostri confronti e agguerrita, grazie anche all’aiuto del pubblico di casa. Hanno raggiunto la finale con merito e non vedono l’ora di battere i campioni in carica».

Si comincia quindi da Eboli, per una serie di finali che si gioca al meglio delle tre partite: chi ne vince prima due (se necessario attraverso supplementari e rigori) è campione d’Italia 2021/22 e l’anno prossimo giocherà in Champions League. Gara-2 è in programma giovedì 23 giugno al PalaFiera di Pesaro, eventuale gara-3 sabato 25 di nuovo al PalaFiera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA