Tamberi salta 2,34 a Torun e centra il suo migliore risultato degli ultimi cinque anni

Mercoledì 17 Febbraio 2021
Gianmarco Tamberi in azione


TORUN Gianmarco Tamberi c’è. E vola sempre più in alto. Saltando 2,34 a Torun, in Polonia, sulla pedana che ai primi marzo ospiterà gli Europei indoor, ha ottenuto il suo primato stagionale, il limite per partecipare alle Olimpiadi di Tokyo, ottenendo il suo miglior salto, dopo l’infortunio di Montecarlo a giugno del 2016. Il saltatore anconetano dell’Atl-Etica San Vendemmiano si è piazzato al terzo posto, ex aequo, in quella che è stata una vera anteprima della rassegna continentale, con tre saltatori europei a 2,34, migliore prestazione mondiale dell’anno. Tamberi è stato preceduto dal bielorusso Maksim Nedasekau, ha ottenuto misura al primo tentativo, e l’ucraino Andriy Protsenko, secondo. E’ stata una gara piena di pathos per Gimbo che per l’occasione ha anche rinunciato alla tradizionale mezza barba, entrato in scena a 2,20, superati brillantemente al primo tentativo addirittura con i pantaloni lunghi. Poi ha sofferto a 2,25 (superati alla terza prova). Quindi il gran balzo a 2,28, seconda prova a 2,31 e terza a 2,34 auto caricandosi, come è sua abitudine. Una misura del genere gli mancava da cinque anni, cioè dalla notte del record italiano di 2,39 a Montecarlo e dal successivo infortunio che gli negò la partecipazione alle Olimpiadi di Rio de Janeiro: da quel momento in poi aveva valicato al massimo l’asticella posizionata a 2,33 a Eberstadt, in Germania, nell’agosto del 2018.


© RIPRODUZIONE RISERVATA