Tamberi: «Buono il 2,27 di Rieti, ora penso alla Diamond League a al Golden Gala»

Domenica 5 Luglio 2020
Gianmarco Tamberi insieme al papà Marco durante il recente meeting ad Ancona
ANCONA - Quattro gare dopo il lockdown per dare segnali importanti. Gianmarco Tamberi rivede quel 2,27 ottenuto sabato a Rieti, una misura da lui subita definita non soddisfacente per le sue aspettative della vigilia dopo il 2,30 centrato l’altra domenica ad Ancona. «A mente fredda è una buona misura, solo che pensavo e speravo di fare meglio. C’erano tutte le condizioni e francamente il secondo e il terzo tentativo a 2,31 li ho falliti di pochissimo. Diciamo che ho superato 2 e 30,8. Ho avuto qualche difficoltà per i ritmi, staccavo meno anche se la rincorsa era buona. Considerando il periodo, e quello che abbiamo vissuto negli ultimi tempi, va bene così. Su quattro gare una sola non è stata brillante, purtroppo proprio la prima ad Ancona. Ma è stata una gara particolare, visto che avevo speso energie nervose per organizzarla. E ho pagato proprio questa carico di responsabilità».

Già fissati gli obiettivi futuri di Gimbo: «Adesso inizierò ad aumentare di nuovo i carichi di lavoro per circa 20-25 giorni proprio per gonfiare i muscoli e preparare al meglio il cervello per gli impegni di agosto e settembre - dice ancora Tamberi - Non c’è la certezza ma il 16 agosto dovrebbe esserci la prima tappa della Diamond League a Leverkusen, poi altre prove di avvicinamento all’evento clou di questa strana stagione agonistica. Ovvero il Golden Gala dello Stadio dei Marmi, a Roma, il 17 settembre, che diventa il vero campionato del mondo del 2020».  Ultimo aggiornamento: 6 Luglio, 01:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA