Sono 42 i bomber sempre in gol
Che prodezze con Cossa e Paniconi

Un'occasione da rete durante una partita dei dilettanti
Un'occasione da rete durante una partita dei dilettanti
2 Minuti di Lettura
Giovedì 5 Ottobre 2017, 16:43

ANCONA - Sono 42, tutti felici e aitanti. Se Lorenzo Albanesi, fantasista classe ‘97 del Montegiorgio, è rimasto a secco in Eccellenza dopo un gol segnato in ognuna delle prime tre giornate, altri ramponieri possono diventare bomber perpetui. Basta scendere di livello per avere un plotone di pretendenti, sebbene ancora dopo due soli turni di campionato: in Promozione ce ne sono cinque, in Prima categoria altro otto e in Seconda ben 29.
Il matusa a -2 dal traguardo.
La copertina spetta ad Alessandro Cossa, 41 anni e sempre più bomber matusa della Laurentina nel girone A di Promozione: la doppietta firmata sabato contro il Villa Musone non è bastata per evitare la sconfitta ma ha allungato due ruolini, uno dei quali poderoso. Fanno tre reti in due partite e soprattutto 198 in carriera: altri due e l’attaccante pergolese entrerà nel club dei favolosi 200.
Tra gli otto funamboli della Prima categoria va forte soprattutto Simone Pennacchioni della Vigor Castelfidardo, con un gol all’esordio e una doppietta sabato nel girone C.
In Seconda sono due i più scatenati dei 29 andati sempre a bersaglio nei primi due turni. Nel girone F comanda il veregrense Ivan Lanciotti con una tripletta all’esordio e il gol di sabato in Elfa Tolentino-San Francesco 1-0: grazie all’ultimo sigillo ha raggiunto le 200 reti in carriera. Nel G c'è però il maggiore indiziato a diventare bomber perpetuo: si tratta di Angelo Paniconi del Fermo, classe ‘83 e attuale bomber assoluto con 5 reti, grazie a una tripletta all'esordio e una doppietta alla seconda giornata. Gli altri sono tutti da scoprire sull'edizione di venerdì del Corriere Adriatico.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA