Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ascoli, ecco l'ex Cremonese Cedric Gondo: «Darò il massimo per questa maglia»

Ascoli, ecco Cedric Gondo: «Darò il massimo per questa maglia»
Ascoli, ecco Cedric Gondo: «Darò il massimo per questa maglia»
di Anna Rita Marini
4 Minuti di Lettura
Giovedì 11 Agosto 2022, 05:35

ASCOLI - Cedric Gondo si presenta con un perfetto accento trevigiano. Il nuovo attaccante dell’Ascoli ieri ha messo la sua firma sul contratto, la formula comprende il prestito con diritto di riscatto. Nel pomeriggio Gondo si è subito recato al Picchio Village per svolgere il suo primo allenamento con i nuovi compagni di squadra.

L’ ivoriano, che era arrivato in Italia in provincia di Treviso con i genitori quando aveva solo 7 anni, ha lasciato la Cremonese per l’ Ascoli e ricorda subito il match dello scorso campionato quando il Picchio vinse allo Zini. Per i bianconeri fu la svolta ma rovinarono la festa promozione ai grigiorossi: «Quella sconfitta fu un brutto colpo, una giornata particolare dice Gondo –. Ci sono stati momenti in cui non eravamo in campo, forse avevamo troppa paura di non vincere, l’Ascoli ci ha dato una sveglia e ci ha fatto capire che dovevamo rimboccarci le maniche per andare in A come poi è accaduto». 


La passione per il basket


Gondo, cresciuto a Treviso, ha scelto di vivere a Mestre e nel tempo libero si gode il suo bambino. «Ho un figlio e nel tempo libero mi piace stare con lui, poi sono un appassionato di basket - è stato il primo sport che l’ ivoriano ha praticato prima di dedicarsi al calcio - e dei Manga. Ho iniziato a giocare a basket, visto la mia altezza, ma tutti i miei amici giocavano a calcio e quindi mi sono dovuto... convertire». La concretezza è uno dei suoi punti di forza. «Obiettivi personali ne ho ovviamente, ma preferisco fare piuttosto che dire. Adesso vi garantisco che darò il massimo per questa maglia, come faccio sempre del resto. Quello che sta per iniziare sarà un campionato duro, come quello passato, forse anche di più». 


Primo allenamento


Prima la firma, poi l’allenamento e in serata Gondo si è recato allo Store dell’Ascoli calcio, situato in pieno centro storico, per un primo incontro con i nuovi tifosi, per fare foto e firmare autografi. L’avventura di Cedric Gondo nell’ Ascoli è appena iniziata, e domenica sera contro la Ternana per la prima di campionato farà il suo esordio al Del Duca. Giocherà al centro dell’attacco anche se le sue caratteristiche non sono proprio quelle di una prima punta, ma di un giocatore veloce, abile nel far salire la squadra e aiutare i compagni ad andare in gol, ma è abile anche nel recuperare palla e agire in contropiede. Gondo è pronto e ieri ha lavorato con gli altri. Ricordiamo che domenica non ci sarà Dionisi squalificato e quindi si chiederà al giocatore nato in Costa d’Avorio il 25 novembre 1996 di guidare il reparto d’attacco nella prima difficile sfida di questo nuovo campionato. Per portarlo in bianconero il Ds Valentini ha battuto la concorrenza del Ds umbro Giannitti. Il Perugia infatti aveva corteggiato Gondo che alla fine ha scelto l’ Ascoli per iniziare una nuova esperienza nel campionato di Serie B. 


Il mercato continua


Il mercato dell’ Ascoli non si ferma però con l’arrivo del nuovo attaccante. Nei prossimi giorni dovrebbe esserci l’uscita di Dario Saric diretto a Cremona, dal club grigiorosso potrebbe arrivare Luca Valzania. Dovrebbe arrivare anche un altro attaccante, perché due saranno le uscite nel reparto offensivo: quella di Atanas Iliev e Andrea De Paoli. Tutto può ancora succedere in questa fase del mercato, ma intanto l’ Ascoli ha portato a casa quello che voleva, ovvero Cedric Gondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA