Due giocatori positivi e focolaio in atto: Tolentino fermato dall'Asur, con il Campobasso non si gioca

Giovedì 14 Gennaio 2021
Un momento del derby tra Tolentino e Recanatese

TOLENTINO - Il Tolentino fermato dal Covid. Il Dipartimento di Prevenzione dell’Asur Area Vasta numero 3 di Macerata ha disposto la sospensione dell’attività sportiva della prima squadra perché un calciatore ha accusato sintomi, tipici del Covid, nella mattinata di domenica in quel di Piedimonte Matese. Lunedì il test molecolare ha confermato la sua positività, mercoledì un altro calciatore è risultato positivo al test antigienico e si è in attesa di conoscere l’esito del test molecolare. Entrambi gli atleti mostrano solo lievi sintomi, caratterizzati da un leggero stato febbrile. Analizzata la situazione, che ha visto il gruppo squadra viaggiare per oltre nove ore in due giorni all’interno del medesimo autobus con tanto di pernottamento e pasti comunitari, l’autorità sanitaria ha individuato in undici calciatori e un membro dello staff tecnico come “contatti stretti”. Per questo gruppo di dodici tesserati è stata prevista la quarantena fino a mercoledì 20 gennaio, salvo positività riscontrata al temine di tale periodo, con conseguente impossibilità di svolgere attività sportiva. Per il resto del gruppo squadra è stata prescritta la non partecipazione ad allenamenti fino a martedì 19, quando verrà effettuato un ulteriore ciclo di test.

La società precisa che nella mattinata di sabato tutto il gruppo squadra, prima di partire per Piedimonte Matese, era stato sottoposto a test antigienico con esito negativo. Il tutto quale misura precauzionale, visto che il 6 gennaio il Tolentino ha affrontato il Montegiorgio, colpito massicciamente all’indomani della gara da una situazione simile. Preso atto della documentazione sanitaria, la Lega Nazionale Dilettanti ha rinviato della partita Tolentino-Campobasso in programma per domenica. Vista l’inattività forzata di ben 22 atleti, la società chiederà il rinvio anche del match successivo contro il Notaresco, previsto per domenica 24.


© RIPRODUZIONE RISERVATA