Colavitto e il recupero Matelica-Carpi: «Siamo obbligati a metterci qualcosa in più»

Mercoledì 20 Gennaio 2021
Gianluca Colavitto, tecnico del Matelica

MATELICA Finalmente Matelica-Carpi. A un mese di distanza dalla data prestabilita per l’incontro, marchigiani ed emiliani scenderanno in campo nel turno infrasettimanale per sfidarsi all’Helvia Recina di Macerata. A dicembre il match era stato rinviato a causa di un focolaio di Coronavirus scoppiato tra le fila dei carpigiani. Ora, con la situazione ristabilita, le due squadre si affrontano per i tre punti. Il Carpi è reduce dal suo ritorno in campo vincente per 4-2 nel derby contro il Ravenna, mentre il Matelica viene da due sconfitte incassate con Perugia e Imolese. Mister Colavitto vuole chiudere bene il girone di andata prima di tuffarsi nella sfida di domenica, sempre in casa, contro la Triestina. «Ci aspetta una partita molto difficile contro una squadra che ha iniziato il 2021 nei migliori dei modi – conferma il tecnico del Matelica Colavitto - il Carpi arriva a Macerata con una grande autostima dopo aver superato un periodo difficile. Domenica al ritorno in campo dopo tanto tempo hanno voluto a tutti i costi la vittoria contro il Ravenna e ce l’hanno fatta. Noi invece veniamo da un periodo in cui gli episodi ci stanno punendo oltre modo. È una fase della stagione che sta dicendo questo: prestazioni e zero punti. Vuol dire che dobbiamo metterci un qualcosa in più ad iniziare da me per far sì che l’episodio in futuro giri a nostro favore».


© RIPRODUZIONE RISERVATA