Bologna-Lazio 3-0. Barrow, Theate e Hickey incartano Sarri. Nel finale espulso Acerbi

Domenica 3 Ottobre 2021
Bologna-Lazio, probabili formazioni: Muriqi al posto di Immobile, Sinisa punta su Arnautovic

Il sole squaglia la Lazio. Si sentono i 27 gradi dell'ora di pranzo e si disseta solo il Bologna in campo. Anzi, finisce a stomaco pieno. Tre punti fondamentali per Mihajlovic in bilico, dopo appena un pareggio nelle ultime tre giornate di campionato. I suoi uomini ci mettono l'anima per difenderlo e approfittano di una stanchezza palpabile dei biancocelesti, reduci dalle fatiche europee di giovedì scorso. Singhiozza il Sarrismo, si spegne anche il minimo fraseggio dopo 17' non appena gli emiliani aggrediscono e vanno in vantaggio grazie a un lancio lungo su Barrow. Il derby sembra un lontano ricordo e anche l'entusiasmo, ma non è un caso. A differenza di quanto successo contro la Roma, la Lazio parte sotto per la sesta volta su sette giornate, la settima su 9 gare disputate da agosto. Sempre nel primo tempo arriva anche il raddoppio e ci sono riminiscenze negative della stracittadina in questo senso: calcio da fermo, anzi angolo su cui si avventa Theate lasciato libero fra Marusic e Hysaj, imbambolato sul primo palo. Reina, corresponsabile e poco reattivo per lo meno. 

 


Nell'intervallo Sarri tira fuori l'ugola, ma non si sveglia la sua Lazio. Anzi, a inizio ripresa Barrow si divora subito il 3-0: dopo la progressione, il tiro non gira e finisce al lato. Il gambiano però si riscatta poco dopo: slalom fra Acerbi e Luis Alberto, sventagliata per Hickey, che supera Lazzari e trasforma le mani di Reina in burro. Il dessert rossoblù è ancora più gustoso quando Acerbi, schiacciato da un sandwich, perde la testa con le proteste verso l'arbitro Massa e si becca il rosso. Il match finisce così con un quarto d'ora d'anticipo e altri 5 gialli biancocelesti sul tabellino a testimoniarne il nervosismo. Era stato paventato da Sarri un improvviso passo indietro nel percorso, ma non che l'euforia del derby si spegnesse così presto.

 

 

Bologna-Lazio, la cronaca del match

SECONDO TEMPO

92' - Ammonito anche Luiz Felipe per la Lazio per un fallo su Santander

89' - Ancora due cambi per il Bologna: Bonifazi entra per Hickey e Vignato per Barrow

85' - Cambio anche per Sinisa Mihajilovic che lancia Santander al posto di Arnautovic

80' - Ultimo cambio per Sarri, costretto dall'espulsione di Acerbi: fuori Muriqi, dentro Patric. Cambia anche l'assetto tattico della squadra biancoceleste: si passa al 4-4-1

77' - La Lazio rimane in dieci uomini: Acerbi viene prima ammonito per proteste, ma continua e l'arbitro estrae il cartellino rosso nei confronti del centrale azzurro

75' - Anche Lazzari finisce nel taccuino dell'arbitro Massa: giallo per il terzino biancoceleste per un fallo da dietro su Svanberg

71' - Ancora doppio cambio per Sarri: dentro Cataldi e Akpa-Akpro, fuori Leiva e Luis Alberto

68' - Pepe Reina male: il portiere spagnolo della Lazio si fa trovare impreparato dal tiro di Hickey che segna il gol del 3-0 per il Bologna

 

66' - Giallo anche per Pedro per un'entrata su Dominguez

60' - Lazzari subito dentro la partita: la sua corsa arriva fino all'area di rigore del Bologna, ma il tiro viene intercettato a presa sicura dal portiere rossoblù

57' - Ci provano ancora i biancocelesti: il tiro di sinistro di Muriqi non riesce a bucare la porta difesa da Skorupski. Subito dopo, Sarri decide di cambiare. Fuori il capitano Milinkovic-Savic e Hysaj dentro Basic e Lazzari

55' - Doppia occasione per la Lazio: cross dalla destra di Pedro per Luis Alberto. Il tiro dello spagnolo viene deviato da Skorupski che smanaccia in area. La palla viene raccolta da Felipe Anderson che non affonda il colpo

53' - Giallo anche per Soumaro per un fallo nell'avversaria su Pedro.

51' - Milinkovic spende il giallo: fallo tattico del serbo che ferma la ripartenza del Bologna sulla sinistra

48' - Bologna vicino al gol del tris: cross dalla destra di De Silvestri per Barrow che non riesce a dare il colpo del ko alla Lazio

46' - Squadre di nuovo in campo al Dall'Ara, nessun cambio per i due allenatori

 

 

 

PRIMO TEMPO

45' - Massa concede un minuto di recupero

39' - Arnautovic ci prova dalla lunga distanza caricando un destro che finisce oltre la porta difesa da Reina

38' - Ancora un cross in area per la testa di Muriqi, la spizzata dell'attaccante della Lazio viene neutralizzata ancora una volta in maniera semplice dal portiere del Bologna

30' - La Lazio cresce e ci prova ancora con Milinkovic: il serbo entra in area senza palla, la riceve ma viene murato in calcio d'angolo dalla difesa rossoblù

26' - Bella sgroppata di Felipe Anderson sulla fascia sinistra che crossa un pallone interessante per Vedat Muriqi: Skorupski è attento e non si fa "bucare" dall'attaccante kosovaro

19' - Primo timido tentativo per i biancocelesti: il tiro in porta, bloccato facilmente da Skorupski, è di Milinkovic-Savic

17' - Da calcio d'angolo arriva il raddoppio degli uomini di Mihajilovic: Theate di testa per il 2-0

14' - Musa Barrow, con un tiro a giro dal limite dell'area di rigore, spiazza Pepe Reina e mette a segno l'1-0 per il Bologna

4' - Inizio arrembante del Bologna che riesce ad arrivare nell'area della Lazio e guadagnare un calcio d'angolo grazie alla deviazione di ginocchio di Lucas Leiva, tornato al centro della mediana al posto di Danilo Cataldi

1' - Tutto pronto al Renato Dall'Ara per il lunch match tra Bologna e Lazio. Davide Massa fischia il calcio d'inizio della settima giornata di Serie A tra le due formazioni

 

 

Bologna-Lazio, formazioni ufficiali

BOLOGNA (3-4-2-1): Skorupski; Soumaoro, Medel, Theate; De Silvestri, Dominguez, Svanberg, Hickey; Soriano, Barrow; Arnautovic. A disposizione: Bardi, Bagnolini, Binks, Bonifazi, Orsolini, Sansone, Olsen, Mbaye, Santander, Van Hoojidonk, Vignato, Cangiano. All. Mihajlovic. 

LAZIO (4-3-3): Reina, Marusic, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; Leiva, Milinkovic Savic, Luis Alberto; Pedro, Muriqi, Felipe Anderson. A disposizione: Strakosha, Adamonis, Gabarron, Escalante, Akpa Akpro, Romero, Radu, Raul Moro, Andre Anderson, Lazzari, Cataldi, Basic. All. Sarri.

Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre, 09:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA