Sanremo 2021, Ibrahimovic sul cachet: «Diamo i soldi in beneficenza». Tutte le perle di saggezza, stasera il debutto

Martedì 2 Marzo 2021 di Marco Castoro
Matilda De Angelis

«Finalmente è arrivato il 2 marzo». Così Amadeus ha esordito nella conferenza stampa di presentazione della prima serata del Festival di Sanremo, edizione 70+1 come è stata ribattezzata dal direttore artistico. «Sembra siano passati tre anni dall’ultimo festival, un’eternità».

 

MATILDA DE ANGELIS

Ad accompagnare Ama sul palco c’è la giovane attrice Matilda De De Angelis che ha confessato che a casa sua non c’era la televisione. La vedremo nella fiction Leonardo, su Rai1 in onda dal 23 marzo, dopo averla applaudita nella serie The Undoing con Hugh Grant e Nicole Kidman. La De Angelis ha rivelato di aver suonato in Europa con una band di ragazzi e che quando ha visto il palco dell’Ariston si è emozionata più di quando ha visto Nicole Kidman. I suoi cantanti preferiti? Lucio Dalla, Tiro Mancino, la rapper Madame, Francesca Michielin, Gaia, Elodie e i giovani che stanno rivoluzionando la musica.

 

IBRAHIMOVIC

Il protagonista della conferenza stampa è stato Ibrahimovic che ha confessato di non sapere ancora cosa farà sul palco: «Amadeus mi ha chiamato per stracciare tutti i record». Zlatan ha detto di essere disposto anche a fare pace con Lukaku, se l’interista verrà a trovarlo a Sanremo: «Quello che succede in campo rimane in campo». Ibra si è cimentato anche in pillole di saggezza tipo «il successo dipende da te, cerco di essere me stesso perché se sei te stesso sei perfetto e quando sbagli impari». Non male neanche quella su sport e politica: «Lo sport unisce, la politica divide. Gli atleti devono fare gli atleti, i politici devono fare i politici». Ibra ha anche parlato - inevitabilmente del cachet: «Faccio questa cosa con il cuore per far vedere a tutti che sono grato a quello che l'Italia ha fatto per me. I soldi che entrano li diamo in charity (beneficenza), non vi preoccupate». La cifra si aggirerebbe tra i 200 e i 250mila euro. 

Del resto ha ragione il direttore di Rai1, Stefano Coletta, quando dice che questo è il Festival di tutti.


LA SCALETTA

Arisa con la canzone Potevi fare di più;

Colapesce Dimartino con la canzone Musica leggerissima;

Aiello con la canzone Ora;

Francesca Michielin e Fedez con la canzone Chiamami per nome;

Max Gazzè e La Trifluoperazina Monstery Band con la canzone Il farmacista.

Irama con la canzone La genesi del tuo colore;

Madame con la canzone Voce;

Måneskin con la canzone Zitti e buoni;

Ghemon con la canzone Momento perfetto;

Coma_Cose con la canzone Fiamme negli occhi;

Annalisa con la canzone Dieci;

Francesco Renga con la canzone Quando trovo te;

Fasma con la canzone Parlami;

 

Tra le nuove proposte:

Gaudiano con Polvere da sparo

Elena Faggi con Che ne so

Avincola con Goal!

Folcast con Scopriti

 

SUL PALCO

Ospiti fissi Zlatan Ibrahimovic e Achille Lauro

Co-conduttrice a fianco di Amadeus: Matilda De Angelis 

Ospiti: Diodato (che apre la serata con Fai Rumore, vincitrice della scorsa edizione), Loredana Bertè che presenta il suo nuovo singolo, l’infermiera Alessia Bonari e la Banda della Polizia con Stefano Di Battista e Olga Kapranova. Domani sera confermata la presenza del Volo, nonostante un lutto familiare che ha colpito uno dei tre (Ignazio Boschetto).

 

LA GIURIA

Per i giovani – i primi due accedono alla finale di venerdì – votano la demoscopica (33%), Sala Stampa (33%) e Televoto (34%). La demoscopica voterà anche per i primi 13 big in lizza. Ogni serata la classifica verrà data con la top ten.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA