Azzannato dal cane, bambino di 10 anni portato in elicottero all'ospedale pediatrico Salesi

L'ospedale Salesi
L'ospedale Salesi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 29 Aprile 2022, 02:00 - Ultimo aggiornamento: 16:22

URBINO - Stava dando da mangiare ai suoi due cani quando, all’improvviso, si sono azzannati. D’istinto ha provato a separarli, ma ha sottovalutato la loro reazione. D’altronde, si fidava di loro.

«Costretta a fare sesso per vedere mio figlio. Mi ha picchiata anche quando ero incinta»

E mai avrebbe immaginato che avrebbero potuto fargli del male. E invece, uno dei due cani gli è saltato addosso. Forse non ha riconosciuto il padroncino: l’ha morso più volte a un braccio.

Mani al collo di un ragazzino, bulli choc in piazza Cavour: «Fuori i soldi». L'appello del sindaco: «Adesso più poliziotti»

 

Le urla del bambino di 10 anni hanno richiamato l’attenzione di un familiare che è intervenuto prontamente per mettere in salvo il piccolo dal cane che l’ha assalito e che gli ha quasi stritolato un braccio. Subito sono scattati i soccorsi. Ad Urbino, dove si è consumata l’aggressione choc, ieri sera attorno alle 20 è atterrata l’eliambulanza del 118 partita dalla base di Fabriano. Con un volo notturno, il piccolo è stato trasferito d’urgenza ad Ancona, al Pronto soccorso dell’ospedale pediatrico Salesi.

Qui i medici l’hanno subito portato in sala emergenza per sottoporlo a un intervento chirurgico. Il bambino non è in pericolo di vita, ma i morsi del cane gli hanno provocato lacerazioni e profonde ferite ad un braccio. E chissà come sarebbe andata a finire senza il tempestivo intervento di un suo familiare. Le autorità giudiziarie, intervenute nell’abitazione di Urbino in cui è scattata l’emergenza, sono impegnate a ricostruire i contorni di quanto avvenuto. Secondo le prime informazioni, il bambino stava dando del cibo ai due cani di proprietà quando all’improvviso uno ha assalito l’altro e nel tentativo di separarli, il piccolo è stato azzannato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA