Terribile schianto sulla Flaminia, gravissimo motociclista soccorso dall'eliambulanza

Sabato 31 Luglio 2021 di Osvaldo Scatassi
L'esito del terribile schianto

FANO - Una botta terribile, ieri pomeriggio intorno alle 18.20 sulla strada Flaminia a Rosciano di Fano: la sua motocicletta contro un’automobile e lui, un giovane centauro di origini siciliane, è volato via a metri e metri di distanza.

 

Urto e ricaduta a terra sono stati molto violenti, tanto che i primi soccorsi hanno chiesto l’intervento immediato dell’eliambulanza. Atterrata nelle vicinanze, ha prelevato il ferito e l’ha trasportato agli Ospedali Riuniti Torrette di Ancona.

La ricostruzione
La situazione sembrava piuttosto delicata, le condizioni del giovane motociclista (29 anni) erano infatti definite molto gravi. In sella alla sua Kawasaki di grossa cilindrata stava percorrendo la strada Flaminia, diretto verso il centro storico di Fano, e all’altezza di una nota ditta di ceramiche si è scontrato con una Citroen C3 che si stava immettendo da strada degli Astienti.

Questa è la ricostruzione della polizia locale, intervenuta con tre pattuglie per effettuare i rilievi di legge e per governare il traffico nella zona dell’incidente. La dinamica è ancora in fase di accertamento. Al volante dell’automobile, che come la motocicletta ha subito danni ingenti, c’era una cinquantacinquenne fanese rimasta a sua volta ferita, anche se in modo più leggero rispetto al giovane centauro di origini siciliane.

Le prime cure
L’automobilista ha ricevuto le prime cure dal personale di un’ambulanza appartenente al servizio 118 ed è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale Santa Croce a Fano, per ricevere le medicazioni ed essere sottoposta agli accertamenti del caso. Lo scontro è avvenuto nelle vicinanze del bivio per Bellocchi, quindi in uno snodo piuttosto trafficato della viabilità fanese.

Gli agenti della polizia locale hanno provveduto a organizzare una viabilità alternativa: all’altezza dell’incrocio con via Einstein per il traffico verso la città; all’incrocio con via Cespi per la direzione opposta. La strada è rimasta chiusa almeno fino alle 20.50, quando la ditta specializzata stava completando la pulizia dell’asfalto.

Oltre ai tanti detriti, l’urto ha infatti provocato fuoriuscite di olio da entrambi i veicoli coinvolti nell’incidente e si sono formate vaste chiazze sull’asfalto. Sono inoltre intervenuti i vigili del fuoco, con una squadra accorsa dalla caserma a Fano, e il carroattrezzi per la rimozione dei mezzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA