Provoca un incidente senza feriti e fugge, i carabinieri lo trovano e lui si spara a 21 anni

Martedì 7 Settembre 2021
Provoca un incidente senza feriti e fugge, i carabinieri lo trovano e lui si spara a 21 anni

SANT'ANGELO - Tragedia a Sant'Angelo in Vado: un ragazzo di 21 anni si è ucciso dopo che i carabinieri lo avevano rintracciato a seguito di una fuga dopo un incidente. L'incidente, senza feriti ma con soli danni alle auto era avvenuto nel territorio di Lunano. Il giovane si era allontananto, ma quando i carabinieri hanno bussato alla sua porta ha ammesso le sue responsabilità, ha chiesto di andare in camera e si è sparato.

 

Teme di aver provocato un incidente grave, fugge e una volta rintracciato dai carabinieri prende il fucile da caccia  e si uccide.  Una tragedia terribile quella accaduta questa notte nella zona di Sant'Angelo in vado nell'alto Montefeltro. La vittima aveva appena 21 anni, un ragazzo della zona vinto dal senso di colpa e schiacciato dalle responsabilità. Ma l'incidente che aveva causato in realtà non era così grave come conseguenze. Un epilogo choc anche per gli stessi carabinieri della compagnia di Urbino, intervenuti lungo la 687 Pedemontana  dove era stato il sinistro stradale. I militari, dopo essersi assicurati che non erano necessarie cure mediche ed eseguiti alcuni accertamenti, si sono posti  alla ricerca del fuggitivo. Riuscivano ad identificare il responsabile raggiunto all’interno della propria abitazione. Il giovane, al momento del controllo, per prendere e consegnare i propri documenti di identità ai carabinieri, si è recato nella propria camera da letto, sottraendosi per alcuni istanti alla vista e riuscendo ad impossessarsi inaspettatamente di un fucile da caccia legalmente detenuto, esplodendosi un colpo in pieno volto che lo ha ucciso all' istante. Il giovane lavorava come operaio in una ditta di assemblaggio di circuiti elettrici. Sconvolta la madre e i due fratelli per quanto accaduto.

Ultimo aggiornamento: 8 Settembre, 09:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA