Pesaro, il direttore dell'autogrill fugge
con gli incassi ma perde tutto al Casinò

Il direttore dell'autogrill
fugge con gli incassi
ma perde tutto al Casinò
di Luigi Benelli
PESARO - Aveva riempito una borsa con 242 mila euro, frutto degli incassi dell’Autogrill. Poi era scappato fino a Zurigo e Montecarlò dove ha perso tutto al casinò. Ricercato con un mandato di sequestro del denaro a livello internazionale, si era costituito a Pesaro. E ieri ha patteggiato la pena. 

Svuota i conti, gioca e vince il Jackpot, poi fuga in Madagascar

Un caso in cui la malattia per il gioco d’azzardo, ha spinto un uomo ad azioni incredibili. Questa è la storia di un ex direttore di Autogrill originario di Catania, 48 anni, eche circa un anno fa era balzato alle cronache per il considerevole ammanco con fuga. L’azienda lo aveva inviato in diverse sedi per dirigerle o avviarle finchè non è arrivato alla stazione Foglia Ovest, all’altezza di Pesaro, luno la corsia sud dell’A-14. E così dopo aver messo insieme circa 240mila euro, se ne era andato una sera dicendo che sarebbero cominciate le sue ferie. Ma poco dopo l’azienda si è accorta che mancava denaro, tanto denaro, e ha lanciato l’allarme. Le ricerche erano scattate, ma lui era già arrivato prima in Germania a Francoforte, poi a Zurigo e infine a Montecarlo, in Place du Casino dove ha dilapidato tutto.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 12 Ottobre 2019, 04:20 - Ultimo aggiornamento: 04:20