Acquitrino nello stadio, l’Atletico emigra ancora: domani si gioca a Senigallia

Acquitrino nello stadio, l Atletico emigra ancora: domani si gioca a Senigallia
Acquitrino nello stadio, l’Atletico emigra ancora: domani si gioca a Senigallia
2 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Dicembre 2022, 07:20 - Ultimo aggiornamento: 10:57

MONDOLFO  - Tanto entusiasmo intorno all’Atletico Mondolfo Marotta, ma per la seconda giornata consecutiva Travaglini e compagni saranno costretti a giocare la partita casalinga in uno stadio diverso da quello di Mondolfo. Dopo l’estate con siccità prolungata e per effetto delle forti piogge autunnali, il fondo del terreno è diventato pressochè inagibile. Un vero e proprio acquitrino che rischia di compromettere la tenuta dell’erba fino a fine campionato e con il rischio di provocare infortuni ai giocatori. 

La società ha quindi deciso di spostare la sede di gioco delle partite interne. Contro il Barbara (vittoria per 1-0) due settimane fa ad ospitare l’Atletico è stato il Ponte Rio, nella frazione di Tre Castelli. Domani contro il Valfoglia – scontro diretto importante in ottica playoff – il match si disputerà sull’erba del “Bianchelli”, lo stadio comunale dove gioca la Vigor Senigallia in serie D (calcio d’inizio alle 17,30). L’indisponibilità del “Longarini Lucchetti” per le partite ha creato malumori nella tifoseria locale, abituata a sostenere i ragazzi di mister Pompei nella propria città e che ora non sanno quando si potrà tornare a una situazione di normalità. 

La pioggia caduta in settimana non ha aiutato e la stagione invernale di certo non favorisce una manutenzione straordinaria come sarebbe necessario. Un intoppo che non incide sulla voglia di vincere e di dimostrare il valore di una squadra che ha dimostrato finora di giocarsela alla pari con tutte in un campionato di Promozione A in cui militano tante ex nobili “decadute” come Cagliese, Urbania e Biagio Nazzaro alla ricerca del ritorno ai massimi livelli. 
L’Atletico Mondolfo Marotta attualmente è a soli 4 punti dal K Sport Montecchio in piena zona play off e con giovani talenti che si sono messi in evidenza in questa prima fase di campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA