Misteriosa morìa di gamberi nel fiume Cesaro, affiorano centinaia di crostacei

Giovedì 3 Dicembre 2020
I gamberi recuperati

SERRA SANT'ABBONDIO Una inattesa e misteriosa moria di gamberi si è verificata nel tratto montano del fiume Cesano, in località Cafanne del Comune di Serra S.Abbondio  nel territorio di  Pesaro e Urbino. I Carabinieri Forestali, in seguito ad una segnalazione, sono intervenuti immediatamente e dopo aver constatato la morte di numerosi gamberi di fiume (Austropotamobius pallipes) hanno dato tempestivo avvio alle indagini del caso. I militari dalla Stazione Carabinieri Forestale di Serra Sant’Abbondio, intervenuti sul posto unitamente ai tecnici Arpam, hanno provveduto al campionamento delle acque per verificare la presenza di eventuali inquinanti nonché prelevato oltre 80 crostacei morti per le successive analisi. Le risultanze degli esami delle acque hanno, però, escluso l’inquinamento dalle possibili cause della moria. Alcuni campioni di gambero di fiume, pertanto, sono stati consegnati all’Istituto Zooprofilattico.  Le cause potrebbero essere riconducibili alla cosiddetta “peste del gambero”, una malattia causata da un fungo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA