Trovato morto in casa, non si vedeva in giro da qualche giorno. L'allarme dato da un amico

Lunedì 24 Gennaio 2022 di Jacopo Zuccari
Sono intervenuti carabinieri, 118 e vigili del fuoco

FANO - Non rispondeva più al telefono né usciva di casa. La tragedia è stata scoperta ieri pomeriggio nella frazione di Ponte Sasso: un uomo di 74 anni è stato trovato morto nella sua abitazione, vicino alla statale Adriatica.

Effetto vaccini, terapie e varianti nelle Marche: incidenza dei casi in un anno moltiplicata per 15 ma i decessi sono dimezzati

 

L’hanno rinvenuto i carabinieri della stazione di Marotta che su richiesta dei conoscenti e di un amico dell’anziano sono entrati nell’appartamento grazie all’aiuto dei vigili del fuoco passati attraverso una finestra al piano terra, perché la porta era chiusa dall’interno.

Purtroppo, i timori che fosse successo qualcosa di grave si sono rivelati fondati: per l’anziano non c’era ormai più nulla da fare. Sul posto anche il 118 e il medico legale per esaminare la salma. Da una prima ricognizione, l’uomo sarebbe morto da 2 o 3 giorni.

L’anziano – che aveva risieduto per alcuni anni anche nel Nord Italia – viveva solo a Ponte Sasso. Non sono stati rinvenuti segni e indizi di violenza sul corpo o di effrazione nell’abitazione. Perciò viene esclusa qualsiasi ipotesi diversa dalla morte per cause naturali. 

Chi lo conosceva è rimasto sotto choc per quanto accaduto. L’anziano aveva un amico personale che da qualche giorno non lo vedeva più in giro: perciò l’allarme dato ai carabinieri e ai vigili del fuoco di Fano; il medico del 118 ha constatato il decesso. La salma è a disposizione della magistratura per gli accertamenti del caso. 

 

Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio, 08:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA