Sette comuni delle Marche sul filo dell'arancione rinforzato: lunedì il "verdetto"

Venerdì 7 Maggio 2021
Sette comuni delle Marche sul filo dell'arancione rinforzato: lunedì il "verdetto"

ANCONA - I sette Comuni ad alto rischio Covid verranno monitorati per tutta la settimana, poi lunedì si tireranno le somme e si deciderà sul loro eventuale passaggio in zona arancione rinforzato a partire da mercoledì. Lo ha confermato ieri l’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini in concomitanza all’invito alla prudenza lanciato dal governatore Acquaroli a margine degli stati generali dell’Ente Parco naturale del Conero a Sirolo:

Vaccini, tamponi e guariti dal Covid: chi può viaggiare. Il certificato verde per gli spostamenti. Ecco come si richiede

 

«Zona gialla anche la prossima settimana? Prima di anticiparlo voglio una comunicazione ufficiale però i numeri ci dicono che siamo in una situazione di stabilità, cioè in una fase ancora da zona gialla mi auguro e spero». Il presidente della Regione non nasconde la preoccupazione: «La discesa che abbiamo visto nelle settimane scorse non c’è più: nonostante la vaccinazione continui senza sosta, il numero delle terapie intensive è rimasto costante. Dunque invito tutti alla massima attenzione con la fiducia su un’altra settimana di zona gialla ma con anche l’attenzione a una pandemia che ancora gira ed è presente». Dei sette Comuni a rischio arancione, tre sono nel Pesarese (Acqualagna, Petriano e Fossombrone), tre in provincia di Ascoli Piceno (Folignano, Acquaviva Picena e Castel di Lama) e uno nel Fermano (Montappone). Il monitoraggio non include tra gli osservati speciali quei Comuni nei quali l’incidenza supera i 250 casi su 100mila abitanti, se i positivi sono in numero inferiore a dieci. 

Ultimo aggiornamento: 10 Maggio, 18:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA