Coronavirus, sette morti in un giorno nelle Marche, il più giovane aveva 65 anni. Ricoveri in calo/ Il contagio nelle regioni

Coronavirus, sette morti in un giorno nelle Marche, il più giovane aveva 65 anni. Ricoveri in calo
Coronavirus, sette morti in un giorno nelle Marche, il più giovane aveva 65 anni. Ricoveri in calo
3 Minuti di Lettura
Giovedì 11 Febbraio 2021, 17:52

ANCONA - Epidemia di coronavirus, sono stati 7 i morti segnalati oggi, giovedì 11 febbraio, dal Gores nelle Marche. Si tratta di una donna e 6 uomini, tutti già affetti da altre malattie. La vittima più giovane è stata un 65enne di san Benedetto (Ap), quella più anziana un 91enne di Colli del Tronto (Ap).
Dall'Inizio dell'epidemia sono state 2.085 le vittime del coronavirus nelle Marche, 1.173 uomini e 912 donne con un'età media di 82 anni: il 96,1% dei deceduti era afflitto anche da altre malattie. La provincia di Pesaro e Urbino è quella con più decessi (825), seguita da Ancona (529), Macerata (351), Fermo (199)  e Ascoli (164). Sono 17 le vittime provenienti da fuori regione.

I RICOVERATI NELLE REGIONI

 

MENO RICOVERI, MA PIÙ IN TERPIA INTENSIVA

Cala leggermente nell'utimo giorno il numero di ricoverati nelle Marche per Covid-19 (da 606 a 604, -2), ma aumentano i degenti in Terapia intensiva (75, +3) e Semintensiva (158, +1). In diminuzione invece i pazienti nei reparti non intensivi (371, -6). Calano gli ospiti di strutture territoriali (203, -4) e di assistiti nei pronto soccorso (35, -2). Il numero dei positivi in isolamento domiciliare torna sopra i 7mila (7.104, +98) e si impenna anche quello delle quarantene per contatto con contagiati (15.654, +719; 4.705 con sintomi e 414 operatori sanitari). I guariti sono 49.747 (+326)

© RIPRODUZIONE RISERVATA