Gli asili delle Marche riaprono il 1 settembre: «Mascherine per gli operatori, non per i bambini»

Mercoledì 5 Agosto 2020
Gli asili delle Marche riaprono il 1 settembre: «Mascherine per gli operatori, non per i bambini»

ANCONA - Dopo l'emergenza coronavirus si avvicina la riapertura degli asili. Nelle Marche, come annuniciato dall'assessore Loretta Bravi, la data fissata è quella del 1 settembre. Con un serie di prescrizioni, a cominciare dalle mascherine: obbligatorie per gli operatori ma non per i bambini.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, i nuovi positivi nelle Marche sono sei / Il contagio nelle regioni in tempo reale

Le Marche Covid-free, resistono 164 Comuni. Tornano positivi 13 centri, altri due non hanno più casi. Ecco la lista

“L’attività educativa dell’infanzia (0-6) nella Regione Marche potrà riprendere a partire dal 1 settembre 2020 nel massimo rispetto delle linee guida emanate dal Ministero dell’Istruzione”. Lo annuncia l’assessore all’Istruzione Loretta Bravi che raccomanda: “Per quanto riguarda l’accesso dei più piccoli alle strutture educative, non sarà necessaria la rilevazione della temperatura corporea all’ingresso, ma bambini e personale non dovranno avere sintomatologia respiratoria o temperatura corporea oltre i 37.5°C, non dovranno essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni, né a contatto con persone positive, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni. Resta confermato che per i bambini di età inferiore a 6 anni non è previsto l’obbligo di indossare la mascherina. Tutto il personale, che sarà adeguatamente formato e informato, è invece tenuto all’utilizzo corretto di dispositivi di protezione individuali. Ad accompagnare i bambini potrà essere un solo genitore, nel rispetto delle regole generali di prevenzione dal contagio, incluso l’uso della mascherina durante tutta la permanenza all’interno della struttura. Per favorire le misure organizzative idonee alla limitazione del contagio, si potrà tenere un registro delle presenze delle eventuali persone che accedono alla struttura".

© RIPRODUZIONE RISERVATA