Coronavirus, è un 51enne il secondo caso nelle Marche: era in viaggio con il ristoratore di Cattolica

Wednesday 26 February 2020
Coronavirus, secondo caso nelle Marche: era in viaggio con il ristoratore di Cattolica

ANCONA - Secondo caso di contagio da coronavirus nelle Marche, dopo quello su operaio di Vallefoglia che lavora nella zona di Codogno. Ad annunciarlo è stata la prefettura di Rimini, specificando che il marchigiano era stato in viaggio con il ristoratore di Cattolica poi risultato positivo. L'uomo, un 51enne di Piandimeleto, aveva partecipato alla battuta di caccia in Romania.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, un altro fendente del premier Conte in diretta tv: «Le Marche creano confusione e problemi»

Coronavirus, l'operaio di Vallefoglia e il ristoratore di Cattolica: i due casi adesso ufficiali che spaventano le Marche

"Alla stregua degli accertamenti eseguiti - si legge nella nota della Prefettura di Rimini -, AUSL conferma ad ora un solo caso in tutta la provincia. Il paziente, le cui condizioni sono stazionarie, svolge l’attività di ristoratore che coinvolge dipendenti e cittadini che sono entrati in contatto con il ristorante. L’amico marchigiano, che ha accompagnato il ristoratore nel viaggio all’estero, è risultato positivo ed è attualmente messo in quarantena dalla Regione Marche. Nella serata di oggi si avranno gli esiti delle verifiche che interessano gli altri soggetti finora coinvolti (in particolare dei residenti dei tre Comuni attualmente interessati Cattolica, San Clemente e Morciano di Romagna)".

Ultimo aggiornamento: 27 February, 10:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA