Emma, quanto mi manchi. Ma un giorno ci rivedremo

Sabato 7 Dicembre 2019

Ciao Mimmi, sono Giulia la tua migliore amica. Sono tante le cose da dire e ovviamente in un foglio non ci starebbero. Sono qui a scriverti insieme ad Agni ed Emma. E’ già passato un anno da quella terribile tragedia, quel maledetto 8 dicembre che ti ha strappato via da noi, dalle nostre braccia. E’ inutile dire che mi manchi. Mi manca quel tuo visetto tanto dolce, quella tua pelle perfetta che noi tutte invidiavamo, quei tuoi occhioni grandi grandi, quel tuo sorriso. Quello era davvero speciale. Era incredibile come con un solo sorriso spazzavi via tutte le insicurezze e paure. Oggi sono qui per ricordarti con il sorriso, non per piangermi addosso perché so che i momenti vissuti con te sono stati magici, unici e nessuno potrà mai portarmeli via. Beh che dire, voglio partire ricordandomi del momento in
cui eravamo unite più che mai, si quel giorno è stato quando siamo andate insieme a Mirabilandia, tu amavi tanto andarci, adoravi i giochi spericolati. I momenti sono tanti, le lacrime versate altrettante e, come ho detto, non basterebbe un libro per scriverle, ma non mi arrendo, mi fido di te, della nostra amicizia e so che un giorno presto o tardi ci rivedremo, te lo prometto tesoro. Queste sono state poche parole per dirti quanto ti amo e ti amiamo, quanto sono stata felice di stare al tuo fianco, perciò ora qui ti lascio ma ci rivedremo molto presto, ti voglio un mondo
di bene Mimmi, non scordarlo mai.

Giulia Moscatelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA