Lamorgese: Il divertimento non può trasformarsi in tragedia

Sabato 7 Dicembre 2019 di Luciana Lamorgese
Lamorgese: Il divertimento non può trasformarsi in tragedia

Una tragedia come quella verificatasi nella discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo provoca in me, al tempo stesso, forti emozioni e riflessioni. Un grande dolore per le vittime e una sentita vicinanza per le famiglie colpite che presto incontrerò al Viminale. La scomparsa di una persona cara, tanto più in una circostanza che doveva essere gioiosa, lascia un vuoto difficile da colmare. Non ci sono parole adeguate per un dolore così grande, ma vada a tutte le famiglie il mio abbraccio affettuoso. Come Ministro ritengo di sottolineare ancora una volta l’importanza di far sì che a tutti i livelli ci sia il massimo sforzo, il massimo impegno per assicurare un divertimento sicuro per i nostri ragazzi. Il divertimento è un diritto di ognuno di noi e deve essere garantito in ogni circostanza. È un impegno che deve coinvolgere in primo luogo le istituzioni, così come ogni singolo cittadino. La sicurezza, infatti, si costruisce con il contributo di tutti nel rispetto della legalità, perché tragedie come quelle di Corinaldo non possono essere più tollerate. Voglio infine rivolgere un saluto affettuoso a tutta la comunità di Corinaldo, colpita anch’essa da tale tragedia.

*Ministro degli Interni

Ultimo aggiornamento: 15:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA