È ufficiale, D'Orsogna nominato Ad dell'aeroporto Sanzio: «Ora nuove rotte»

È ufficiale, D'Orsogna nominato Ad dell'aeroporto Sanzio: «Ora nuove rotte»
È ufficiale, D'Orsogna nominato Ad dell'aeroporto Sanzio: «Ora nuove rotte»
3 Minuti di Lettura
Giovedì 1 Settembre 2022, 11:00 - Ultimo aggiornamento: 17:30

ANCONA - Adesso è ufficiale, Alexander D’Orsogna è il nuovo Amministratore Delegato e Direttore Generale dell’International Airport di Ancona e che va a sostituire l’Ing. Carmine Bassetti. Oggi, a dargli il benvenuto, ci saranno i vertici del fondo di investimenti Njord Partners. 

D’Orsogna, Italo-Americano di 47 anni in possesso di laurea in Economia e Commercio e successivo Master in Business Administration (MBA), ha una lunga carriera alle spalle in ambito nazionale ed internazionale. Nel corso degli anni, infatti, ha ricoperto ruoli di responsabilità manageriale in tutta la filiera dell’aviazione civile (compagnie aeree, mobilità aerea avanzata, aeroporti).

"Continuando l’ottimo lavoro di risanamento - si legge in una nota del presidente dell'aeroporto Hamish de Run- svolto dall’ Ing. Bassetti il dott. D’Orsogna avrà, in particolare, la responsabilità di rilanciare l’aeroporto Raffaello Sanzio da un punto di vista commerciale. Obiettivo che svilupperà e raggiungerà anche grazie al lavoro sinergico con la nuova agenzia Regionale per il Turismo e l’internazionalizzazione della Regione Marche. L’avvio di nuove tratte aeree in Italia e all’estero e la promozione del territorio marchigiano sui mercati strategici internazionali sono cruciali per il raggiungimento di questi obiettivi sia per lo sviluppo dei flussi turistici sia per rendere l’aeroporto il punto nevralgico di riferimento del frizzante tessuto imprenditoriale Marchigiano riconosciuto universalmente come uno dei motori di eccellenza del Made In Italy nel mondo. Un particolare ringraziamento all’Ing Bassetti che ha avuto il difficile compito di ristrutturare la società di gestione dell’aeroporto di Ancona in un periodo particolarmente complicato caratterizzato dalla pandemia e dallo scoppio della guerra in Ucraina, due eventi che hanno avuto immense conseguenze negative sia nell’ambito dello sviluppo del traffico, sia da un punto di vista finanziario.

Nonostante ciò, l’Ing Bassetti lascia l’aeroporto di Ancona con risultati ottimi in termini di ripresa del traffico passeggeri, considerando che nei mesi di Luglio ed Agosto i passeggeri transitati in aeroporto sono superiori a quelli degli stessi mesi del 2019. Sono state inoltre inaugurate nuove rotte quali il volo per Cracovia e, da dicembre, il volo per Bucarest. Va altresì ricordato l’importante accordo raggiunto con Ospedali Riuniti di Ancona in merito al servizio di Pronto Intervento con il posizionamento degli elicotteri del 118 in aeroporto, fondamentale servizio per tutti i cittadini della Regione Marche. Oggi l’Ing. Bassetti lascia una società con un modesto indebitamento, profondamente risanata, ristrutturata sia rispetto all’organizzazione del personale che alla gestione dei servizi anche grazie agli importanti investimenti infrastrutturali effettuati".

© RIPRODUZIONE RISERVATA