Porto Recanati, scatta lo sgombero
di un accampamento di nomadi

Sgomberato accampamento
Il blitz dei carabinieri dopo
le segnalazioni dei residenti
PORTO RECANATI - Blitz dei carabinieri di Porto Recanati nel piazzale di via 29 marzo, entrata nord della città, occupato di recente da un gruppo di nomadi. Sgomberate circa 40 persone che da giorni occupavano abusivamente l’area comunale. I nomadi, arrivati in città, avevano messo su un vero e proprio campeggio con tanto di tavoli per mangiare e area giochi per i bambini. Già da alcuni giorni i militari guidati dal luogotenente Giuseppino Carbonari stavano monitorando con attenzione la situazione.

Ieri mattina, a sorpresa, un gran numero di carabinieri ha circondato l’area e intimato ai rom di andare via dal territorio comunale. Gli stessi, dopo qualche resistenza, hanno raccolto le proprie cose e sono andati via. Non è la prima volta che nel piazzale di via 29 marzo, soprattutto durante il periodo estivo, alcuni gruppi di rom si posizionano allestendo campeggi improvvisati. Il loro arrivo è stato subito segnalato alle forze dell’ordine e al Comune dagli stessi residenti del quartiere di Castelnuovo e Scossicci- del Sole. Va detto che i militari dell’Arma hanno ulteriormente potenziato l’attività di controllo del territorio, anche grazie ai rinforzi concessi dal comando dell’Arma in occasione del periodo estivo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 15 Agosto 2019, 17:50 - Ultimo aggiornamento: 15-08-2019 17:50

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO