Interventi alle strutture sportive di Porto Recanati. Giunta a caccia di finanziamenti

Un momento dell'incontro con i vertici del Coni
Un momento dell'incontro con i vertici del Coni
di Giulia Sancricca
3 Minuti di Lettura
Venerdì 26 Agosto 2022, 04:30

PORTO RECANATI - Partecipare a un bando regionale per effettuare lavori di miglioramento della palestra Michelini o di quella Ballarini di Porto Recanati. È la volontà manifestata dalla giunta portorecanatese che nei giorni scorsi ha incontrato il presidente del Coni Marche Fabio Luna insieme al delegato provinciale Fabio Romagnoli. Per l’amministrazione erano presenti il sindaco Andrea Michelini, l’assessore ai Lavori pubblici Lorenzo Riccetti e il consigliere con delega allo Sport Francesco Quercetti. 

 

«L’incontro - dice Quercetti - è stato utile per fare il punto sulle attività sportive nel territorio comunale e sulle problematiche relative agli impianti. In particolare sulle possibili forme di finanziamento per la riqualificazione delle due palestre più ammalorate: quella Michelini e quella Ballarini». Per una delle due, l’amministrazione ha intenzione di presentare un progetto di riqualificazione che, qualora dovesse ottenere il finanziamento regionale, vedrà una compartecipazione tra Regione e Comune. «La cifra massima che può esserci concessa è di centomila euro, che non può rappresentare più del 60 percento dell’intero importo. Gli interventi possono riguardare l’accessibilità della struttura al pubblico, ai disabili, l’efficientamento energetico o l’utilizzo della palestra per più discipline». 

L’obiettivo della giunta Michelini è quello di riqualificare una delle due strutture - il bando prevede infatti la presentazione di un solo progetto - che essendo datate «pesano parecchio sulle tasche comunali per il loro mantenimento, sopratutto d’inverno». Ma l’incontro con i vertici del Coni è servito, secondo Quercetti, a capire quale strada intraprendere per ottenere un buon punteggio in fase di esaminazione del progetto. «Non vorremmo fare lo stesso errore dei nostri predecessori con il Kursaal: prima vogliamo capire bene cosa fare e con quali risorse, poi muoverci di conseguenza».Il Comune di Porto Recanati avrà quindi due mesi di tempo per realizzare il progetto da presentare al bando in scadenza il prossimo 15 novembre. «Visto il carico di lavoro degli uffici comunali, probabilmente il progetto verrà fatto esternamente o partiremo da un’idea sviluppata in casi simili al nostro per poi adattarla alla palestra di Porto Recanati». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA