Coronavirus, salgono a 5 i contagi all'Hotel House. Convocata una riunione d’urgenza

Lunedì 15 Giugno 2020
Gli operatori sanitari all'Hotel house

PORTO RECANATI - Altri tre abitanti dell’Hotel House risultati positivi al Covid-19. Il dato è emerso nelle ultime ore dopo i 41 tamponi eseguiti nei giorni scorsi nel palazzone multietnico. Salgono quindi a cinque le persone contagiate nel condominio: 3 senza sintomi e due con sintomi minori. Per i soggetti positivi, tutti già messi in quarantena, è in programma il trasferimento in strutture sanitarie che possano garantire il ricovero in isolamento. I primi due positivi emersi l’altro giorno sono due persone conviventi di origine pakistana; uno è in isolamento a casa, mentre l’altro è stato già ricoverato in ospedale in osservazione. 
Ora, i nuovi casi che hanno fatto salire la preoccupazione al punto che oggi dovrebbe esserci una riunione d’urgenza tra Gores, Prefettura e Comune per decidere il da farsi per arginare l’epidemia. L’incontro, fino a ieri sera non fissato ufficialmente, dovrebbe tenersi in giornata e da esso dovrebbero scaturire le misure per impedire che la diffusione del Coronavirus assuma dimensioni maggiori.
A preoccupare è anche il fatto che uno degli ultimi tre contagiati frequenta con regolarità l’ospedale di Recanati per curare una patologia pregressa. Il reparto interessato è stato comunque già sanificato e oggi sarà regolarmente aperto e in funzione, hanno tenuto a sottolineare ieri i vertici della sanità regionale. Alla luce di ciò, l’attenzione delle autorità competenti è rivolta a rintracciare i contatti che negli ultimi tempi l’uomo ha avuto sia in ospedale che durante il servizio di trasporto. Chiaramente si stanno ricostruendo con attenzione anche i contatti di tutti gli altri positivi. Da parte sua il sindaco di Porto Recanati Roberto Mozzicafreddo ha subito mobilitato il gruppo di Protezione civile per gestire l’isolamento delle persone contagiate. 

Ultimo aggiornamento: 11:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA