Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ordinanza del sindaco di Cingoli: «Si esce di casa con guanti e mascherine». Previste multe

Il sindaco Michele Vittori
Il sindaco Michele Vittori
1 Minuto di Lettura
Domenica 5 Aprile 2020, 07:55
CINGOLI - Ordinanza del sindaco di Cingoli, Michele Vittori, per rafforzare le misure contro gli assembramenti di persone. Cosa prevede il provvedimento? Intanto l’obbligo di indossare la mascherina e i guanti ogni qual volta si va al supermercato, in farmacia, in un esercizio pubblico, in banca o all’ufficio postale. Ancora: l’obbligo di osservare la distanza non di uno ma di due metri l’uno dall’altro. Inoltre, e questo è un divieto che dovranno far rispettare i pubblici esercizi, gli avventori nei negozi non potranno essere in numero superiore ai commessi e al personale addetto alla vendita. «Ovviamente è auspicabile che si raggiungano gli esercizi pubblici e si ritorni a casa indossando sempre le necessarie protezioni», fanno sapere dal municipio. E per chi non rispetta l’ordinanza? Sono previste sanzioni amministrative elevabili dalla Polizia locale da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro. A Cingoli distribuite mascherine a tutte le famiglie. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA