Macerata, hacker all'attacco di profili Instagram e Facebook: pubblicati post in arabo che inneggiano al terrorismo e all'Isis

Giovedì 14 Novembre 2019
Macerata, hacker all'attacco di profili Instagram e Facebook: pubblicati post in arabo che inneggiano al terrorismo e all'Isis

MACERATA - Post in lingua araba con riferimenti all’Isis. Profili chiusi su Facebook e Instagram, diverse le segnalazioni arrivate alla polizia postale di Macerata.

LEGGI ANCHE:
San Severino, shopping sfrenato per tre mesi con la carta rubata al collega

Film porno trasmesso per due ore nel negozio di sport, l'azienda: «Colpa di un attacco hacker»

Sono in corso le indagini da parte degli agenti della polizia postale per risalire all’identità degli hacker che hanno violato i profili di diversi utenti dei social network che ieri mattina si sono trovati buttati fuori dai propri account. La scoperta è stata fatta ieri mattina quando, nel provare ad accedere ai profili social, diversi utenti hanno appurato con stupore che il loro account era stato disabilitato dagli stessi gestori dei social.

Il motivo lo hanno scoperto dopo parlando con alcuni dei “contatti” più stretti: sui loro profili erano apparsi post e messaggi scritti in lingua araba e inneggianti il terrorismo. I riferimenti erano all’Isis, lo Stato Islamico dell’Iraq e della Siria e i gestori dei social network hanno agito come previsto dal regolamento dei social, disabilitando gli account. Gli utenti in realtà erano all’oscuro di tutto e per questo hanno contattato la polizia postale.

Ultimo aggiornamento: 15:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA