Entra in un condominio e comincia a suonare i campanelli, arrivano i carabinieri e li aggredisce

Giovedì 7 Ottobre 2021 di Chiara Marinelli
Una pattuglia dei carabinieri durante un controllo

MACERATA - Entra in un condominio dopo aver visto che la porta era spalancata, suona i campanelli, un residente allarmato chiama i carabinieri e lui reagisce nel peggiore dei modi, dando in escandescenze e aggredendo i militari. È quanto accaduto nel pomeriggio di ieri in via Manzoni. Tutto è cominciato intorno alle 16 quando un uomo di origini straniere è entrato in un condominio approfittando del portone rimasto spalancato. 

 

Un uomo che vive lì se ne è accorto e ha chiamato i carabinieri, non sapendo quali fossero le intenzioni di quello sconosciuto. Quando i carabinieri sono arrivati sul posto è scoppiato il caos. L’uomo, infatti, che era in evidente stato di agitazione, ad un certo punto ha aggredito i militari dell’Arma intervenuti sul posto, i quali gli avevano chiesto di uscire dal palazzo ed andarsene. L’uomo è stato con difficoltà bloccato e, nel frattempo, è intervenuto anche il personale sanitario del 118.

L’uomo, dopo un controllo e dopo che la situazione era tornata alla normalità, è stato caricato a bordo dell’ambulanza e trasportato all’ospedale per un controllo, scortato dall’auto dei carabinieri. Poi, dopo i vari accertamenti del caso, è stato portato in caserma. Ora è da definire la sua posizione, sono da valutare eventuali provvedimenti nei suoi confronti. Sono stati momenti di allarme e di spavento tra i residenti di via Manzoni.
 

Ultimo aggiornamento: 16:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA