Nuovi nati, Civitanova va in controtendenza: 700 parti in 11 mesi. Dati migliori anche del pre Covid

Giovedì 2 Dicembre 2021 di Daniel Fermanelli
Nuovi nati, Civitanova va in controtendenza: 700 parti in 11 mesi. Dati migliori anche del pre Covid

CIVITANOVA  - L’Ostetricia di Civitanova raggiunge i 700 parti. «Un dato importante - affermano Filiberto Di Prospero, direttore dell’Unità operativa civitanovese dell’Area vasta 3 ed Enrica Fabbrizi, responsabile della Uosd di Pediatria -. Si tratta del superamento anticipato di un traguardo che ci eravamo dati per il 2021; sapevamo che non sarebbe stato facile e raggiungere l’obiettivo, superarlo con un mese di anticipo è certamente gratificante».

 

 

Il numero di parti raggiunto alla fine di novembre non solo è superiore a quello totale del 2020 (389 parti) ma cosa ancora più importante, supera anche il totale dei parti del 2019 (632 parti) e del 2018 (603 parti). «Un dato che, in pieno calo demografico e con una pandemia che perdura, è sicuramente significativo e lo è ancora di più se si considera che, dopo l’esperienza sul fronte Covid19 per buona parte del 2020, per l’Ostetricia e la Pediatria di Civitanova il 2021 è stato l’anno di una reale ripartenza». 


Una ripartenza non senza difficoltà, sottolinea il dottor Di Prospero, «non facile e condizionata dal grave momento che sta vivendo l’intero sistema sanitario; una ripartenza che è stata anche occasione per vederci tutti impegnati in una importante riprogettazione dell’offerta assistenziale, che tra potenziamento dei servizi e creazione di nuovi ha voluto intercettare le reali esigenze dell’utenza. Basti pensare ai nuovi ambulatori per le presentazioni podaliche e la prevenzione dell’incontinenza; al nuovo percorso che si prende totalmente cura delle future mamme fino al delicato periodo del ritorno a casa. Risultati, quelli ottenuti, tutt’altro che casuali ma frutto di programmazione e di un grande lavoro di squadra. Risultati importanti e che ci dicono che siamo nella giusta direzione. C’è ancora molto da fare ma la strada segnata sembra davvero quella giusta». 


Il dottor Di Prospero e la dottoressa Fabbrizi ringraziano «tutte le mamme, tutti i papà che ci hanno accordato la loro fiducia, tutte quelle famiglie che hanno apprezzato il grande lavoro che abbiamo fatto in questo periodo».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA