Bimba morta nel rogo, nuovi esami per capire ora e cause della morte di Jennifer

Venerdì 31 Gennaio 2020
Servigliano, bimba morta nel rogo, nuovi esami per capire ora e cause della morte di Jennifer

SERVIGLIANO - La Procura dispone nuovi accertamenti sul corpo di Jennifer Francesca Krasniqi, la bimba di 6 anni trovata morta la notte dell’8 gennaio nella sua abitazione di Servigliano, dove è divampato un rogo partito dalla cucina. Ieri mattina è stato conferito l’incarico al dottor Marco Valsecchi, che affiancherà la dottoressa Alessia Romanelli, che ha eseguito l’autopsia nelle scorse settimane, ed il tossicologo Rino Froldi. Una scelta da cui si evince la volontà di effettuare ulteriori esami sulla salma della piccola, che possano accertare nel modo più preciso possibile due elementi: l’ora e la causa del decesso. 

LEGGI ANCHE:
Ascoli, precipita nel cortile interno della casa: uomo di 80 anni muore sul colpo

Pesaro, ladri scatenati nelle ville: assalto a quella di Arnaldo Forlani. In un'altra bottino da 40mila euro

Come noto, la madre della bambina, la 37enne Pavlina Mitkova, si trova detenuta nel carcere di Pesaro, con l’accusa di incendio doloso e morte come conseguenza di altro reato. Gli inquirenti, relazioni alla mano sulle cause del rogo, sono convinti che le fiamme siano state appiccate volontariamente dalla donna, che si trovava in casa con le due figlie, Jennifer e la sorellina minore di 4 anni. C’era anche lei, ieri mattina in Procura, per il conferimento dell’incarico al medico legale. La perizia verrà effettuata il 5 febbraio prossimo. Ad affiancare il trio di medici incaricati dalla procura ci saranno i consulenti di parte, il dottor Paolo Malatini, incaricato dal legale del padre della bimba, che figura come parte lesa nel procedimento, e il professor Adriano Tagliabracci, consulente per la difesa della Mitkova, affidata all’avvocato Gianmarco Sabbioni. Gli ulteriori esami sul corpo di Jennifer, con ogni probabilità, faranno slittare il verdetto dell’autopsia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA