Sfida per il nuovo sindaco, il centrodestra con Calcinari: «Siamo noi l'unica vera alternativa»

Lunedì 28 Marzo 2022 di Pierpaolo Pierleoni
Sfida per il nuovo sindaco, il centrodestra con Calcinari: «Siamo noi l'unica vera alternativa»

SANT’ELPIDIO A MARE - Sarà Gionata Calcinari il candidato sindaco del centrodestra. Un’accelerazione improvvisa, quella della coalizione, che ha scelto l’ex assessore e consigliere per sfidare Fabiano Alessandrini e, con ogni probabilità, Alessio Pignotti.

 
L’annuncio ieri pomeriggio, condiviso da Lega, Fratelli d’Italia, Udc, Noi con l’Italia, a cui si aggiungono due compagini civiche, Unione civica e Centrodestra per Sem. «Si mette a disposizione della città con coerenza, esperienza, competenza, serietà che lo hanno sempre contraddistinto. Di fronte alle candidature oggi in campo, entrambe espressione delle forze dell’attuale maggioranza, Calcinari si pone come l’unica candidatura alternativa che può garantire un vero ricambio di idee e persone necessario alla città per recuperare le tante posizioni perdute in questi anni», dicono. Non manca un riferimento all’uscita di ieri, da parte del capogruppo di Forza Italia Roberto Greci, che ha fatto sapere di lavorare ad un progetto civico e di avere un dialogo ben avviato con l’assessore uscente Alessio Pignotti.


«Non è nel nostro stile fare polemiche o recriminazioni ma gli elettori del centrodestra, anche grazie al supporto del mondo moderato, saranno ben in grado di valutare le posizioni assunte da ognuno - nota il comitato elettorale per Calcinari sindaco -. Una cosa è certa, il centrodestra rappresenta l’unico polo in contrapposizione alle sinistre attualmente al governo della città, ed è anche l’unico capace di invertire la rotta sempre uguale tenuta da decenni dagli amministratori di Sant’Elpidio a Mare condizionati dalla politica stantia del Partito Democratico ed affini, i cui non risultati sono sotto gli occhi di tutti». Torna quindi sulla scena da protagonista Calcinari. Quarantasette anni, svolge la professione di agente finanziario, è cresciuto politicamente in Alleanza nazionale; assessore durante l’amministrazione Martinelli dal 2004 al 2007, poi per due legislature consigliere di minoranza. «Elpidiense dalla nascita – scrivono i suoi sostenitori – è l’unico con la capacità di rappresentare l’intero territorio, è la figura migliore, credibile e di spicco, preparato e competente, saprà guidare la città verso la ripresa, anche in sinergia con il governo regionale che sta dando molte soddisfazioni nel territorio».
La fase
«La sinergia tra gli enti locali nel momento storico del Pnrr - riprendono - è la chiave di volta per la crescita della città, dopo decenni in cui Sant’Elpidio a Mare si è dovuta sacrificare per ragioni di partito a favore dei territori limitrofi. Da domani daremo il via ad una campagna elettorale seria, sui contenuti, capillare, che punta a vincere, “Per amore di Sant’Elpidio a Mare”, unico pensiero che anima questa coalizione».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA