Sant'Elpidio a Mare, sul metanodotto
si scatena l'opposizione: "Sudditi Pd"

Martedì 16 Febbraio 2016
Gionata Calcinari di Alleanza comunale

SANT'ELPIDIO A MARE -  "Vi siete piegati al Pd, avete obbedito agli ordini di partito invece di difendere la città". Fa rumore la questione metanodotto, dopo che l'amministrazione Terrenzi ha rinunciato a ricorrere al Tar contro il via libera concesso dalla regione Marche all'impianto. Durissima la presa di posizione dell'opposizione. Tuona il consigliere di Alleanza comunale Gionata Calcinari: "Il sindaco e la sua giunta hanno fatto finta di opporsi per tener buoni i cittadini. Ho capito come sarebbe finita al consiglio comunale aperto del 25 gennaio, quando di fronte all'assessore regionale Cesetti, quando era il momento di farsi sentire, Terrenzi ha detto poche parole di circostanza e l'assessore delegato Matteo Verdecchia non ha aperto bocca. La verità è che il Pd ha dato l'ordine: devono essere realizzati sia il metanodotto che la centrale di stoccaggio. Questa amministrazione si è inchinata". Secondo Calcinari non reggono le motivazioni tecniche addotte dal primo cittadino. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA