Porto S.Elpidio, imbrattati i murales
delle casette di legno dei pescatori

Giovedì 24 Maggio 2018
Uno dei murales imbrattati

PORTO SANT'ELPIDIO Vandali imbrattano le casette di legno dei pescatori nella notte. La rabbia dell’assessore al turismo Milena Sebastiani: «Hanno fatto uno schifo». Scarabocchi, barchette a vela, scritte in inglese maccheronico, tutto a coprire, imbruttire, rovinare i disegni dei giovani artisti che si erano impegnati nel progetto sulla street art e che attraverso l’ambito territoriale hanno coinvolto tre assessorati di tre comuni. 
Con Porto Sant’Elpidio, Sant’Elpidio a Mare e Monte Urano. “Traditore” si legge e altre parole messe lì solo per rovinare. Dopo il muraglione di viale Europa il progetto sull’arte di strada per dar voce ai giovani e alla loro capacità di esprimersi con le bombolette spray Sebastiani ha inteso allargare il progetto sul lungomare sud per disegnare le casette di legno dei pescatori. Hanno lavorato al progetto i centri “La Tela del ragno” e “Alta Tensione” e Sebastiani evidenziava per l’occasione «cerchiamo di indirizzare risorse in questo settore molto importante e siamo contenti perché c’è stato molto interesse». Non sono passati tre giorni da quando i ragazzi dell’arte di strada hanno finito di dipingere che sono arrivati i vandali a rovinare tutto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA