Spaccio fast sulla costa, blindata Lido Tre Archi: controlli quotidiani nei palazzi a rischio e multe a chi è stato pizzicato senza mascherina

Sabato 24 Aprile 2021 di Sonia Amaolo
Lo spaccio

FERMO - Spaccio di eroina, cambiano le strategie dei pusher in tempi di confinamento e coprifuoco. La polizia trova droga nell’astuccio per occhiali di un quarantenne. Indagini in corso sul drug delivery che, con il lockdown, si è diffuso a macchia d’olio. Con approvvigionamenti toccata e fuga. Nel mirino una palazzina in via Nenni a Lido Tre Archi, quartiere che è stato blindato.

LEGGI ANCHE:

Hashish nella tasca di un giovane: il fiuto del cane Grant non sbaglia un colpo

 
Durante i controlli è stato fermato un quarantenne di Porto San Giorgio. Era stato visto dai poliziotti uscire in tutta fretta da un palazzo e salire nell’auto che aveva lasciato parcheggiata con il motore acceso. Cosa che ha incuriosito gli agenti, al punto che si sono lanciati all’inseguimento della vettura e hanno bloccato il sangiorgese sulla Statale. Perquisito, si è scoperto che, nell’astuccio degli occhiali, nascondeva tre siringhe e un involucro di eroina pronta all’uso. L’uomo è stato segnalato alla Prefettura.

Sul rifornimento volante nel palazzo sono in corso accertamenti investigativi. Ritirata la patente di guida al tossicodipendente, è scattata anche la multa per violazione del divieto di spostamento dal Comune di residenza, l’auto è stata affidata a un amico. I controlli su tutta la costa hanno portato in 24 ore a identificare 232 presone e verificare 174 veicoli. Solo nel quartiere sono stati perquisiti 98 individui e 70 vetture ispezionate. Con le volanti della Questura erano in servizio gli equipaggi del Reparto prevenzione crimine di Pescara e l’Unità cinofila della Guardia di finanza.

Gli accertamenti nei condomini e nei negozi hanno portato al fermo di un civitanovese fiutato dal cane antidroga. Il ragazzo aveva in tasca una dose di hashish che è stata sequestrata. Il giovane è stato segnalato alla Prefettura e multato perché senza mascherina e fuori dal Comune di residenza senza giustificato motivo. Sul fronte del contrasto alla diffusione della pandemia multato anche un cinquantenne fermano perché era senza mascherina. Altri due giovani in macchina sono stati multati per violazione del coprifuoco, perché seduti vicini, senza mascherina e fuori Comune di residenza. Multe raddoppiate per loro, in quanto recidivi. Quello che era al volante era pure senza patente. Sequestrate anche due vetture parcheggiate e trovate senza assicurazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA