Il sindaco migliora ma ci sono altri contagi Covid tra gli amministratori: sotto accusa una cena elettorale

Venerdì 9 Ottobre 2020 di Francesca Pasquali
Fermo, il sindaco migliora ma ci sono altri contagi Covid tra gli amministratori: sotto accusa una cena elettorale

FERMO - Sarebbe in «condizioni cliniche buone» il sindaco Paolo Calcinaro, ricoverato dall’altro ieri mattina all’ospedale Murri. Dai tamponi effettuati mercoledì, sarebbero emersi nuovi positivi tra i membri dell’amministrazione comunale.

 

Sotto accusa ci sarebbe una cena post-elettorale, in un locale della città, da cui si sarebbe sviluppato il focolaio. Intanto, in via Leti, è boom di tamponi. Anche ieri, come il giorno prima, ne sono stati fatti circa 250. Al primo pomeriggio di ieri, i nuovi positivi, nel Fermano, erano 14. Tra loro ci sarebbero anche alcuni falsi negativi al primo tampone.

 

Lo screening
«Nessuno dei 14 nuovi casi – fa sapere l’Area vasta 4 – rientra tra i tamponi eseguiti in ambito scolastico». In parallelo, prosegue lo screening al personale sanitario dei reparti più a rischio, cioè malattie infettive e pronto soccorso. Complessivamente, sono stati programmati circa mille tamponi su tutto il personale sanitario. Tra quelli eseguiti, per adesso, è risultato un positivo, asintomatico. All’ospedale Murri, ieri, sono state ricoverate altre tre persone. Tre anche quelle dimesse. I pazienti positivi, al momento, sono diciassette.
La vicinanza
Crescono, intanto, gli attestati di vicinanza a Calcinaro. Ieri, la scuola media di Torre di Palme ha pubblicato sui social alcune foto: tre lavagne con altrettante scritte fatte dagli studenti. «Caro sindaco – si legge su quella della seconda F –, speriamo che lei stia meglio e che ritorni quanto prima a passeggiare per le sue/nostre adorate vie fermane. La cosa che più aiuta a guarire è il buon umore». «Caro sindaco abbiamo saputo che è ammalato di Covid 19, ma siamo sicuri che si riprenderà presto (sorriso), un abbraccio virtuale però affettuoso», hanno scritto i ragazzi della terza F. «Caro sindaco, abbiamo ricevuto la spiacevole notizia delle sue non ottimali condizioni di salute. La 1 F dell’Isc Da Vinci – Ungaretti le augura una pronta guarigione affinché possa al più presto tornare a svolgere le sue attività e venirci a fare un saluto», il messaggio della prima.
I risultati
E proprio dalle scuole del Fermano arrivano notizie confortanti. Sono, infatti, tutti negativi i tamponi della materna Peter Pan di Porto Sant’Elpidio, dove, qualche giorno fa, un bambino era risultato positivo. Negativi anche tutti i tamponi della prima elementare Capoluogo di Montegranaro, dove, a contrarre il virus, era stata una maestra. Resta, per fortuna, fermo a nove, come quello dei contagi, il numero delle classi in quarantena della nostra provincia.
Le aule
Oltre ai bambini della materna, a Porto Sant’Elpidio sono in isolamento a casa anche i ragazzi di una quarta ragioneria dell’Iiss Urbani. In quarantena anche una prima media di Montegiorgio e una di Rapagnano. I primi tamponi di quest’ultima sono stati tutti negativi. Sempre a Rapagnano, è in isolamento precauzionale anche una classe della materna. Attesi a breve gli esiti dei primi tamponi degli studenti della prima media di Casette d’Ete, mentre gli alunni della quinta elementare di Cascinare dovranno farli a breve. Tutti negativi al primo tampone gli studenti della terza A della media “Da Vinci - Ungaretti” di Fermo. Entro domani, dovranno fare il secondo test e, se l’esito sarà negativo, lunedì potranno tornare a scuola. Nel Fermano, ieri, le persone in quarantena erano 576, 40 più di mercoledì, di cui 40 sintomatiche. Tredici gli operatori sanitari in isolamento vigilato.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA