Truffa e minaccia anziana: in 4 anni
le porta via la bellezza di 155 mila euro

Sabato 25 Novembre 2017
Truffa e minaccia anziana: in 4 anni le porta via 155 mila euro

FIRENZE - Dalla truffa dello specchietto all'estorsione vera e propria. Così, dall'estate del 2013 a pochi giorni fa, è riuscito a farsi consegnare circa 155 mila euro da un'anziana facendo leva sulla paura della donna di vedersi ritirare la patente.

Protagonista Massimo Degl'Innocenti, un 52enne fiorentino già noto alle forze dell'ordine per lo stesso tipo di reato, arrestato giovedì scorso, in flagranza di reato dai carabinieri, subito dopo l'ultima consegna di denaro (8.000 euro in contanti ma in un'occasione ne aveva ottenuti 25.000) che l'anziana, 86 anni, residente nel quartiere di Campo Marte a Firenze, gli aveva dato sotto gli occhi dei militari.

Per soddisfare le continue richieste del malvivente, arrestato con l'accusa di estorsione e truffa aggravata e continuata, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, la donna è stata costretta a vendere una casa e alla cessione di un quinto della pensione per ripagare un prestito preso in banca.

Tutto era iniziato quando l'uomo, presentatosi come 'Marco Benedettì, si era avvicinato all'anziana automobilista accusandola di aver poco prima causato un incidente e chiedendo 800 euro per i danni alla moto. Dalla truffa è passato all'estorsione, minacciando di denunciarla come responsabile dell'incidente e quindi di farle ritirare la patente, chiedendo nuove somme di denaro nel corso degli anni. Le indagini, coordinate dai pm Eligio Paolini e Sandro Cutrignelli, proseguono per verificare se il 52enne abbia avuto sotto mira altri anziani e anche le eventuali responsabilità della banca. L'uomo è ora a Sollicciano in attesa dell'udienza di convalida

Ultimo aggiornamento: 16:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA