Suona alla porta del vicino di casa e lo prende a manganellate in testa: arrestato

Martedì 14 Gennaio 2020
Suona alla porta del vicino di casa e lo prende a manganellate in testa: arrestato

ROMA - Armato di manganello ha pensato di affrontare il vicino di casa per futili contrasti condominiali. Per questo i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur e quelli della Stazione Roma IV° Miglio Appio hanno arrestato un 55enne romano, senza occupazione e già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di lesioni personali aggravate.

LEGGI ANCHE:
Urla e minaccia i vicini poi si rasserena quando arrivano i carabinieri

Cade dalla scala e batte la testa: operaio 50enne in prognosi riservata

Ieri pomeriggio, l’uomo si è presentato a casa di un vicino, di tre anni più grande, con il quale da molti anni è in contrasto per beghe di palazzo, e dopo aver battuto ripetutamente con un manganello sulla porta d’ingresso dell’abitazione, lo ha aggredito non appena è uscito sul pianerottolo condominiale, al capo e alle braccia. La vittima è riuscita a rientrare in casa e a chiamare, tramite 112, i Carabinieri che intervenuti immediatamente nel condominio, in via Anicio Paolino, hanno soccorso la vittima e ricostruito quanto accaduto. I militari hanno raggiunto l'aggressore nel suo appartamento trovandolo con i vestiti ancora sporchi di sangue e in possesso del manganello utilizzato per l’aggressione, poi sequestrato. La vittima è stata portata all'ospedale San Giovanni dove è stato ricoverato in osservazione, non in pericolo di vita, per un trauma cranico, trauma facciale e agli arti superiori. Anche l’arrestato è stato visitato nello stesso pronto soccorso per un lieve malore.

Ultimo aggiornamento: 16:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA