Ascoli, colpo di zappa in testa al vicino di casa, ma fu legittima difesa: assolto

Sabato 11 Gennaio 2020
Ascoli, colpo di zappa in testa al vicino di casa, ma fu legittima difesa: assolto

ASCOLI A distanza di tre anni, è stato assolto l’anziano accusato di lesioni gravi e minacce nei confronti del vicino di casa. Secondo quanto sostenuto dall’accusa, era la fine di settembre del 2016, quando al culmine di una lite, aveva colpito con una zappa il vicino di casa. Ieri il giudice del tribunale di Ascoli, Pietro Merletti, al termine del processo di primo grado ha assolto con formula piena il settantacinquenne riconoscendogli di aver agito per legittima difesa. È stata accolta, pertanto, la tesi sostenuta nel corso del processo dal difensore, l’avvocato Cosimo Nesca del foro di Taranto, secondo la quale il suo assistito, nel tentativo di difendersi dall’aggressione del vicino, lo aveva colpito con il manico della zappa. 

LEGGI ANCHE:
Il figlio è mollato dalla moglie parrucchiera: lei riga le auto fuori dal negozio della nuora

Cassette di sicurezza ripulite dai banditi, la banca convoca i proprietari dei beni

Furono dei veri e propri momenti di paura quelli vissuti nella frazione di Morignano, a pochi chilometri dal Venagrande, la mattina del 28 settembre del 2016 quando tra i due vicini di casa, tra i quali già da qualche tempo non correva buon sangue, scoppiò l’ennesima lite per futili motivi. Secondo la ricostruzione che venne fatta dagli investigatori subito nelle ore successive, l’anziano subito dopo essere uscito dalla sua abitazione venne affrontato dal vicino che lo aggredì verbalmente. Da lì a poco la lite degenerò e dalle parole si passo alle vie di fatto fino a quando il vicino non rimase ferito alla testa colpito dal manico della zappa. In un primo momento le sue condizioni erano apparse subito gravi tanto da richiedere l’intervento dell’eliambulanza che trasferì il ferito all’ospedale regionale di Torrette. Dopo essere stato sottoposto ad accertamenti, il suo quadro clinico si rivelò meno grave del previsto.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA