Ragazzo di 21 anni trovato morto in hotel a Pescara: era coperto di sangue, in caserma l'amico romano

Sabato 25 Luglio 2020
E' morto il ragazzo di 21 anni trovato in hotel coperto di sangue, in caserma l'amico romano (foto Fotomax)

Un ragazzo di 21 anni Alessandro Di Nino, nato a Ortona ma residente a Pescara è morto questa mattina in ospedale, nel reparto rianimazione di Pescara, dopo essere stato trovato in una pozza di sangue nell'albergo dove alloggiava con un amico di Roma.

LEGGI ANCHE:

Carabinieri Piacenza, Falanga: «Soldi vinti al Gratta e vinci. Il nigeriano pestato? Cadde da solo»

Si sta indagando su questo misterioso decesso. Il ragazzo è stato trovato gravemente ferito, con grossi tagli alle gambe, in una camera dell'Hotel Holiday, sulla riviera sud di Pescara, dove alloggiava dalla sera prima con il compagno di stanza. E' stato trovato alle 6 di mattina dall'amico che era andato a comprare le sigarette e quando è rientrato si è trovato davanti una scena agghiacciante: il compagno in fin di vita, con il sangue sparso ovunque nella camera, sulle lenzuola e sui muri. C'era anche una finestra rotta e pare che il ragazzo si sia ferito con uno dei vetri. E' stato portato subito in ospedale e poche ore dopo, alle 11,30, è morto.



Dalle prime indagini è emerso che il ragazzo faceva uso di sostanze stupefacenti e che si era allontanato da casa. L'amico romano è in caserma a ricostruire i particolari dell'accaduto. Indagini dei carabinieri della Compagnia di Pescara.  Nessuno ancora si sbilancia sulle cause della morte, si indaga a 360 gradi senza tralasciare nulla, anche se gli investigatori tendono a escludere l'omicidio. Lunedì sarà disposta l'autospia per chiarire le cause del decesso. Le ferite prodotte dai vetri della finestra non sarebbero tali da provocare la morte. 

Ultimo aggiornamento: 16:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA