Orso fa strage nel pollaio, forse è
Peppina con i suoi tre cuccioli

Orso fa strage nel pollaio,
forse è Peppina
con i suoi tre cuccioli
di Sonia Paglia
Esemplare di orso bruno marsicano, fa strage di galline in un pollaio, situato nel comune di Pettorano sul Gizio (L'Aquila). E’ successo nella notte, in località “Vallelarga”, al di fuori dalla Riserva del Monte Genzana Alto Gizio e dal Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Potrebbe trattarsi dell’orsa Peppina e dei suoi tre cuccioli, rientrati da poco nella loro area vitale di Pettorano, dopo aver trascorso qualche giorno, sulle montagne della Majella. Domenico Ventresca, responsabile del comitato cittadini del piccolo Comune, chiede l’intervento degli organi preposti alla salvaguardia del plantigrado, al fine di garantire maggiore sicurezza all’animale e anche ai piccoli allevatori.

«L’orso è in anticipo rispetto alle sue abituali visite, che di solito iniziano a fine luglio di ogni anno- commenta Domenico Ventresca- Preciso che la zona dove è successo l’ennesimo danno, è fuori dal territorio del Parco d’Abruzzo e dalla Riserva Monte Genzana. Sono ormai 7 anni che i cittadini della zona, si battono per invitare i vertici del Pnalm, a riportare l’orso bruno marsicano nel suo territorio, ma senza un riscontro positivo. Sono gli stessi cittadini che hanno paura di uscire la sera, in quanto c'è il rischio di incontrare l’animale protetto. La situazione è oramai insostenibile, sia per i residenti che per lo stesso plantigrado, in quanto non è sicuro di vivere bene in questa zona, incorrendo nel rischio di essere investito sulla Statale 17, strada di collegamento, tra Pescara e Napoli».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 25 Aprile 2019, 09:28 - Ultimo aggiornamento: 25-04-2019 11:11

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO