Aumentano i guariti dal Coronavirus, 1.022 più di ieri. I morti sono 16.523, ma il contagio in Italia rallenta

Lunedì 6 Aprile 2020
Aumentano i guariti dal Coronavirus, 1.022 più di ieri. I morti sono 16.523, ma il contagio in Italia rallenta

Rallentano i contagi da coronavirus in Italia: secondo il bollettino diffuso dalla Protezione civile, l'aumento dei casi positivi è in flessione rispetto alla tendenza registrata nei giorni scorsi. I positivi di oggi 6 aprile sono infatti 93.187, 1.941 più di ieri, mentre lo stesso dato relativamente ai due giorni precedenti aveva fatto registrare 2.972 nuovi casi. 

LEGGI ANCHE: Coronavirus, altri 18 morti in un giorno, nelle Marche il totale è 630. La vittima più giovane aveva 57 anni

Per quanto riguarda i decessi, ha fatto sapere il commissario ,Angelo Borrelli i morti sono 636 più di ieri e raggiungono quota 16.523, mentre un altro dato positivo è quello dei guariti, ben 1.022 più di ieri, che toccano quota 22.837. Continuano a calare le terapie intensive 79 ricoveri in meno: 3.898. Il numero totale di casi dall'inizio dell'epidemia è 132.547.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, il contagio corre ancora nel nord delle Marche. Quasi mille operatori sanitari in isolamento

«Ho firmato ieri sera un'ordinanza di Protezione civile che istituisce un Fondo per provvidenze destinate ai familiari dei sanitari deceduti, alimentato dalla famiglia Della Valle; ringrazio Diego Della Valle che ha promosso la raccolta per chi è rimasto orfano o ha perso un familiare a causa dell'emergenza», ha spiegato Borrelli.

«I dati confermano sostanzialmente il trend confortante che vediamo da qualche giorno, per efficaci misure di contenimento. Dal 30 marzo al 6 aprile -90% ricoverati, da 409 a 27. Per le terapie intensive il saldo era positivo, +75, il 30 marzo, oggi è di -79, che sono stati dimessi. Il trend è meno forte sui decessi, purtroppo ancora al 50% in Lombardia, ma su base settimanale la diminuzione è oltre il 20% anche per i decessi». Così Luca Richeldi, pneumologo del Policlinico Gemelli e membro del Comitato tecnico scientifico (Cts).


 


 

 

 

Ultimo aggiornamento: 19:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA