Street-art, spazi dedicati ai graffitari
per evitare ai writers di sporcare la città

Giovedì 23 Ottobre 2014
Street-art, spazi dedicati ai graffitari per evitare ai writers di sporcare la città

SAN BENEDETTO - Un regolamento per disciplinare la street-art.

La norma stabilirà che questa attività sarà permessa solo sugli spazi pubblici individuati dal Comune e solo ai soggetti iscritti in un apposito albo. L'assegnazione degli spazi avverrà in base a un criterio di distribuzione proporzionale o, qualora il numero delle richieste risulti superiore a quello degli spazi a disposizione, si potrà procedere a turnazioni annuali. Ogni singolo artista sarà responsabile della superficie assegnata. Naturalmente si potranno aggiungere spazi privati che i proprietari vorranno mettere a disposizione. Da evidenziare la possibilità di individuare, da parte del Comune, i cosiddetti “muri palestra”, cioè spazi fruibili liberamente da tutti coloro che intendono avvicinarsi a questa particolare forma artistica. Regolamentata la steet-art, restano i tanti problemi di degrado che affliggono la città. Problemi causati non dagli artisti di strada, bensì da veri e propri vandali senza regole.

Leggi Corriere Adriatico per una settimana gratis - Clicca qui per la PROMO

Ultimo aggiornamento: 25 Ottobre, 18:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA