San Benedetto, sequestrati 30 chili
di vongole di provenienza sospetta

Giovedì 1 Febbraio 2018
Un sequestro di vongole

SAN BENEDETTO - Ancora un sequestro di vongole in Riviera. La sezione operativa navale della Guardia di Finanza di San Benedetto ha rinvenuto al porto circa trenta chili di vongole del tipo Chamelea Gallina confezionate in tre sacchetti incustoditi e senza alcun documento che ne determinasse la provenienza. Il carico è stato sottoposto a sequestro amministrativo. L’Asur ha dato il via libera al rigetto in mare del prodotto. Il rinvenimento si pone sulla scia di altri simili recuperi che, nelle scorse settimane, hanno interessato l’area di Cupra Marittima e Grottammare. Anche in quei casi le vongole erano state custodite all’interno di sacchi nascosti. Sia a Grottammare che a Cupra Marittima erano però state lasciate in acqua, segnalate da boe irregolari che avevano attirato l’attenzione delle forze dell’ordine che hanno poi proceduto al sequestro. Episodi che potrebbero essere collegati alla vendita di pesce abusivo che si registra da tempo lungo la Riviera delle Palme. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA