Festività al Centopercento con Babbo Natale che risponde alla videochiamata dei bambini e gioca con loro un mese intero

Venerdì 3 Dicembre 2021 di Marco Braccetti
I promotori

MONTEPRANDONE - Anche una videochiamata da Babbo Natale per quei bimbi che, sotto le feste, dovessero finire in quarantena. Hanno pensato davvero a tutto i commercianti e gli artigiani dell’associazione “Centopercento”: principali organizzatori del nuovo cartellone natalizio monteprandonese.

 

 
L’iniziativa
Si tratta dell’iniziativa “Natale al Centopercento” (arrivata alla sua settima edizione) che si svilupperà tra domenica 5 dicembre 2021 e giovedì 6 gennaio 2022. Si parte, dunque, dopodomani: all’interno del centro GiovArti di Centobuchi, in viale De Gasperi 235, riapre al pubblico il “Rifugio di Babbo Natale”. Appuntamento alle ore 15.30 per il taglio del nastro di questa magica struttura che lo scorso anno (causa severe restrizioni pandemiche) operò solo in modalità virtuale. Ma non finisce qui. Nell’attigua Nuova Sala Riunioni, apre anche la 26esima edizione della mostra nazionale di Arte Presepiale. Una kermesse che di solito trova spazio a Palazzo Parissi (nel cuore del borgo) ma che stavolta è stata spostata a Centobuchi, causa lavori in corso nello storico immobile. Sempre dopodomani, il pomeriggio di festa si chiude in piazza dell’Unità, con l’accensione delle luminarie e con uno spettacolo itinerante di magia. Questo è solo l’inizio di una lunga sequenza di feste. Vediamo qualche altro appuntamento. Per il giorno dell’Immacolata, dalle ore 17, piazza dell’Aquila ospita una rievocazione intitolata “Santa Nicolaus e la storia di Babbo Natale”. A seguire: accensione dell’albero e un momento di convivialità enogastronomica. Domenica 19, una vera chicca: lungo via Limbo (tra le ore 16.30 e le 19.30) c’è la prima edizione di “Una Cometa nel Borgo. Presepe vivente dei bambini”. Piccoli figuranti dai 2 ai 10 anni metteranno in scena antichi mestieri oltre, ovviamente, alle fasi principali della Natività di Gesù. Proseguendo verso la fine del 2021, ecco un gradito ritorno. Salvo malaugurate, nuove, restrizioni anti-Covid, giovedì 30 dicembre in piazza dell’Unità torna “Anteprima Capodanno”. Ossia un vero e proprio veglione di San Silvestro, ma 24 ore prima. Un simpatico evento che, secondo gli organizzatori, caratterizza Monteprandone a livello internazionale e che, dopo un anno di stop forzato, dovrebbe tornare con tanta musica, maxitombolata e show piro-musicale di mezzanotte. Mentre il 6 gennaio (Epifania) dalle ore 9 arrivano i Re Magi. Il corteo partirà dalla mostra presepiale di Centobuchi per toccare tutte le parrocchie. Ci sarà anche un momento dedicato alla beneficenza. Il cartellone degli eventi è stato presentato ufficialmente ieri, nel corso di una conferenza alla quale hanno partecipato i principali fautori e supporters dell’iniziativa, compreso il sindaco Sergio Loggi. Le videochiamate di Babbo Natale per i bimbi costretti in casa da eventuali quarantene ci saranno l’11, 18 e 25 dicembre, tra le ore 15 e le 16. 


Il programma
Il programma completo è disponibile sul sito web: www.monteprandone.gov.it. Tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA