Tatuatore abusivo lavora in casa e ha quattro persone in coda: tutti denunciati

Martedì 24 Marzo 2020
San Benedetto, tatuatore abusivo lavora in casa e ha quattro persone in coda: tutti denunciati

SAN BENEDETTO - I carabinieri avevano notato movimenti sospetti in un appartamento del centro a San Benedetto, ma quando hanno fatto irruzione sono rimasti sospresi.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, maxi-sequestro di respiratori per terapia intensiva al porto di Ancona. Imprenditore milanese voleva esportarli

Cento nuovi posti per rianimazione, Ceriscioli chiede aiuto alle imprese: «Donate, servono 12 milioni»

Un 23enne, infatti, aveva messo in piedi uno studio da tatuatore abusivo, con tanto di sala d'aspetto e ben quattro clienti in attesa. I carabinieri hanno sequestrato tutto il materiale ed il 23enne ha rimediato una doppia denuncia: per esercizio abusivo della professione e per l'inosservaza al decreto per il contenimento del Coronavirus. Il secondo capo di imputazione è stato esteso anche ai quattro ragazzi, tutti del posto e con età comprese tra 20 e 25 anni, che erano in attesa di farsi i tatuaggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA