Mascherine invece di maschere, rischio assembramenti anche senza eventi: Carnevale blindato

Giovedì 11 Febbraio 2021 di Luigi Miozzi
Mascherine invece di maschere, rischio assembramenti anche senza eventi: carnevale blindato

ASCOLI - Da oggi inizia il Carnevale e, nonostante le manifestazioni siano state annullate il timore che possano crearsi assembramenti è reale. Anche perchè, sicuramente, ci sarà chi non rinuncerà a perpetuare, anche in questo anno particolarmente difficile dovuto all’emergenza sanitaria e le norme imposte per il contenimento dei contagi, la tradizione di mascherarsi.

 

A nessuno, infatti, è vietato indossare una maschera e passeggiare per le vie del centro purchè lo si faccia indossando un dispositivo di protezione individuale e si garantisca il distanziamento sociale. L’unico problema potrebbe verificarsi qualora la maschera possa generare curiosità e quindi richiami intorno a sè un numero significativo di persone.

Gli assembramenti

Per evitare che ciò accada le forze dell’ordine effettueranno dei controlli su tutto il territorio provinciale con una particolare attenzione per i territori in cui la tradizione del carnevale è sentita maggiormente. «Continueremo a garantire l’attività di controllo così come abbiamo sempre fatto ed interverremo qualora si dovessero riscontrare degli assembramenti - ribadisce il questore Alessio Cesareo -. Le amministrazioni comunali, decidendo di non organizzare alcun evento, hanno disarticolato questa possibilità. Una corretta informazione dovrebbe sicuramente evitare sia la possibilità di festeggiamenti sia la possibilità di creare assembramenti; noi vigileremo su questo confidando che la popolazione rispetti le indicazioni non solo per un rispetto della norma ma soprattutto per la salvaguardia della salute pubblica». L’amministrazione comunale, intanto, ha emesso delle ordinanze, così come sempre avviene nel periodo carnascialesco, per l’interdizione al traffico delle vie adiacenti alle piazze cittadine. Disposizioni che consentirebbero, qualora ce ne fosse bisogno, di far rispettare al meglio i provvedimenti emanati dal governo per cercare di contenere il diffondersi del virus. Nel frattempo, l’associazione “Il Carnevale di Ascoli”, tenuto conto della particolarità del carnevale ascolano che ha tra le peculiarità proprio il coinvolgimento delle persone e aver constatato pertanto che non vi fossero le condizioni per poter svolgere la manifestazione in sicurezza, ha deciso di non organizzare il concorso mascherato e tutte le iniziative collaterali, rimandando alla prossima edizione. Ma il presidente dell’associazione Marco Olori e i componenti del consiglio direttivo, hanno voluto lanciare un messaggio di speranza dando appuntamento a tutti al prossimo anno in maniera originale. A partire da oggi e per tutto il periodo del Carnevale ci saranno immagini e colori proiettati sulla facciata di Palazzo dei Capitani, in piazza del Popolo, oltre ad una scritta benaugurante per un arrivederci al 2022. Inoltre, come anticipato, verrà diffuso sul web - attraverso la pagina facebook del Carnevale di Ascoli - un emozionante video che evidenzia ciò che rende unica a livello nazionale la manifestazione carnascialesca ascolana. 

Le cartoline

Anche Poste Italiane, infine, nonostante le difficoltà indotte dall’emergenza sanitaria, ha voluto festeggiare il carnevale con una iniziativa su scala nazionale con la realizzazione di una cartolina colorata e animata. Un’occasione unica per ogni collezionista o per chi desidera ricordare in modo originale una giornata di festa. Soprattutto in questo periodo di distanziamento sociale per l’emergenza sanitaria, Poste Italiane vuole sostenere il valore della scrittura e una semplice cartolina rappresenta un oggetto che può essere custodito nel tempo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA