Sirolo, rompono il vetro e in pochi
minuti rubano 400 paia di occhiali

Domenica 3 Marzo 2019 di Stefano Rispoli
Sirolo, rompono il vetro e in pochi minuti rubano 400 paia di occhiali

SIROLO - In meno di tre minuti hanno portato via 400 paia di occhiali. E per fortuna che è scattato subito il nebbiogeno: sarebbe bastato poco tempo in più ai ladri per svaligiare l’intero magazzino. Colpo grosso all’Adriatica Outlet, showroom di 400 mq al Coppo di Sirolo. I malviventi sono scappati con borsoni pieni di occhiali firmati per alcune decine di migliaia di euro. L’intero blitz è stato ripreso dalle telecamere dello spaccio aziendale di viale Pertini, almeno fino a quando il fumo dell’antifurto non ha invaso il locale, oscurando le immagini e costringendo la banda a scappare. Era composta da tre uomini.
  
Peccato che avessero il volto travisato: riconoscerli è stato impossibile per i carabinieri di Osimo e Numana che hanno acquisito i video e conducono le indagini. «Sono molto amareggiato, ma voglio prenderla con filosofia: significa che i nostri occhiali vano a ruba». Prova a sdrammatizzare con una battuta il dottor Luciano Nardi, direttore generale di Adriatica Distribuzione Ottica, che vanta tre punti vendita fra Sirolo, Falconara e Porto Recanati. Lo showroom del Coppo era già stato preso d’assalto nel luglio 2015: anche allora la gang dovette arraffare in fretta e furia gli occhiali custoditi nei cassetti e sugli scaffali (circa 500) perché il nebbiogeno si attivò subito, disturbando la loro azione. Anche stavolta si è trattato di un blitz-lampo, messo a segno in poco più di due minuti, fra le 2,55 e le 3 della notte tra lunedì e martedì. Dalle telecamere si vedono tre uomini che girano attorno all’edificio per perlustrare la zona, accertarsi che nessuno sia nei paraggi e assicurarsi le opportune vie di fuga.
 
L’assalto ha rischiato di fallire perché al primo tentativo non sono riusciti a entrare. Armati di piccone, hanno infatti provato a scardinare la porta principale, quella riservata all’ingresso dei clienti, ma qualcosa è andato storto perché il vetro, pur danneggiato, ha retto. Così, mentre l’allarme è scattato e i locali stavano cominciando a saturarsi di fumo, i banditi si sono portati sul retro. Al secondo tentativo, l’irruzione è riuscita. La vetrata della porta posteriore è andata in frantumi e loro, pur avendo i secondi contati e la vista quasi completamente oscurata dalla nebbia artificiale, sono riusciti ad arraffare quanti più occhiali possibile, firmati da grandi brand come Gucci, Dior e Chanel. Li hanno riposti nei loro borsoni da palestra e sono scappati: probabilmente sono saliti sull’auto di un complice che li aspettava all’esterno, lungo la provinciale del Conero. Nel giro di pochi minuti sul posto sono sopraggiunti i carabinieri e una guardia giurata dell’Axitea. Sono state acquisite le immagini e sono scattate le ricerche notturne. Tutto inutile.
 
«Abbiamo fatto l’alba per sistemare il negozio e voglio ringraziare le forze dell’ordine e la vigilanza per il supporto - dice il direttore Nardi -, ma anche i miei collaboratori e i nostri partner aziendali che ci hanno messo in condizione di essere operativi alle 9,30 per ricevere i clienti. Grazie all’allarme antintrusione, il danno è stato contenuto perché hanno potuto rubare solo il 4% degli occhiali».
 
La paura si tocca con mano in riviera: giovedì sera sono stati tentati tre colpi in abitazione a Numana, in località Svarchi, dove due famiglie si sono ritrovate faccia a faccia con i ladri all’ora di cena, in presenza anche di bimbi piccoli. Nella notte di San Valentino, invece, una raffica di furti ha colpito proprio il Coppo: in un appartamento di via Betellico, in particolare, madre e figlio hanno sorpreso un ladro chiuso a chiave in camera e si sono barricati in un’altra stanza, pregando che qualcuno arrivasse presto a soccorrerli.

Ultimo aggiornamento: 11:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA