Senigallia, naso rotto durante la lezione
di ginnastica: il Ministero deve pagare

Naso rotto durante la lezione
​di ginnastica: il Ministero
condannato a pagare i danni
SENIGALLIA Si era rotto il setto nasale facendo ginnastica bendato, perché questo prevedeva il progetto sperimentale “Sentinelle del benessere”, e adesso, a distanza di quattro anni, il Miur è stato condannato a pagare oltre 16mila euro di risarcimento danni.

Cade per una buca e si rompe un braccio: chiede al Comune 76mila euro

Lo studente 11enne nel febbraio 2015 si era ferito nella palestra della scuola Marchetti, in via dei Gerani alle Saline. Stava svolgendo un progetto di educazione motoria proposto dalla Uisp. Bendato e guidato da un compagno doveva seguire un percorso, al termine avrebbe dovuto saltare in un cerchio vicino al muro. Qualcosa però non era andato come previsto. Ha perso l’equilibrio e si è rotto il setto nasale. La Uisp e il Miur si erano subito opposti al risarcimento chiesto dai genitori per il bambino a cui, oltre ai 50 giorni di prognosi, erano stati assegnati sei punti di invalidità permanente.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 12 Ottobre 2019, 10:27 - Ultimo aggiornamento: 12-10-2019 10:27

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO