Hostaria La Posta piange lo chef Cecchini: questa mattina in Cattdrale l'ultimo saluto

Venerdì 26 Giugno 2020
Alberto Cecchini aveva 73 anni

SENIGALLIA  - Si è spento a 73 anni lo chef Alberto Cecchini che aveva aperto, insieme alla famiglia, il ristorante l’Hostaria La Posta di via Cavour nel cuore del centro storico. Aveva inaugurato nel 1996, insieme alla figlia Sabrina, il ristorante, che ora ha un’altra gestione pur avendo mantenuto lo stesso nome. Con loro lavoravano la moglie Oretta, che lo aiutava in cucina, e l’altra figlia Michela. Una fortunata conduzione familiare che, insieme alla ricercatezza dei piatti, aveva ben presto reso famosa l’Hostaria La Posta. Da diversi anni Alberto Cecchini, detto “il Lupo”, era in pensione. E’ morto in ospedale mercoledì. La figlia Sabrina su Facebook, nel salutarlo, ha lasciato anche un suo pensiero. “Saluto tutti per volare nel regno dell’amore eterno., questa poesia e filosofia mi ha accompagnato in questo cammino terreno. Ciao a tutti. Alberto il Lupo”. Una persona buona, mai banale, cordiale e con il sorriso. Così lo ricordano quanti l’hanno conosciuto. Molti i messaggi di cordoglio arrivati alla famiglia anche da parte nei numerosi clienti che negli anni si sono alternati nei tavolini del suo ristorante, con cui spesso si fermava a parlare per avere anche la loro opinione e per farli sentire come a casa. Alberto Cecchini lascia la moglie Oretta e le figlie Sabrina e Michela. I funerali si terranno oggi in Cattedrale alle 10.30.

LEGGI ANCHE:

Ancona, ubriaco rompe a calci la portiera dell'autobus: inseguito e acciuffato

© RIPRODUZIONE RISERVATA